Questo sito contribuisce alla audience di panorama

David LaChapelle, il fotografo narratore


A Vienna una mostra con “Una volta nel giardino” e i lavori più recenti “Gas” e “Land Scape”

di Paola Corapi

La galleria Ostlicht di Vienna presenta la mostra di David LaChapelle dal 2 giugno al 14 luglio 2014: Una volta nel giardino, con icone come Liz Taylor a fianco di alcune delle sue ultime opere: Gas e Land Scape .

David LaChapelle non è un fotografo in senso classico, è un foto-maker, un narratore. Il suo mondo visivo s’ispira a fonti molto divergenti come la cultura pop, il barocco, il mondo rinascimentale, la pornografia e la Bibbia. Al centro della sua opera pone la natura quale fondamento del nostro essere.Gli emblemi tradizionali vengono combinati dall'artista con gli oggetti della vita quotidiana che si notano solo al secondo sguardo: sigarette accese, vecchi telefoni cellulari, apparecchi elettronici o bottiglie di plastica descritti come elementi di transitorietà del sociale.

Nella sua serie, Gas e Land Scape, esamina la produzione globale di petrolio e delle sue infrastrutture cogliendone l’aspetto tutt'altro che sostenibile. Le opere mostrano stazioni di servizio e raffinerie con una luce che varia tra il kitsch e il surreale. Tuttavia, questi non sono gli edifici veri e propri, ma dei modellini in scala realizzati con materiali riciclati: cartoni delle uova, schede madri per computer, bigodini e cannucce. Negli allestimenti più elaborati LaChapelle ha fotografato questi modelli nella foresta pluviale di Maui (distributori di benzina), nel deserto e lungo la costa californiana (raffinerie). Qui l’autore ci spinge a una riflessione circa l'incessante sfruttamento del nostro pianeta.

Una volta nel giardino è il suo lavoro più recente e attraverso un giovane sdraiato con una testa di fantasia cita l’opera di Hieronymus Bosch, "Il giardino delle delizie". Infine nella versione di un surreale giardino paradisiaco, LaChapelle mette in scena il modello transgender, Carmen Carrera, per poter dire che l'amore non conosce confini di genere.

-------------

David LaChapelle

Galleria Ostlicht

 Vienna, dal 2 giugno al 14 luglio 2014