Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Federico Patellani in una mostra fotografica


Milano nell’immediato dopoguerra attraverso gli occhi di un maestro della fotografia

di Paola Corapi

Il Museo di Fotografia Contemporanea dedica una mostra a Federico Patellani: “La guerra è finita. Nasce la Repubblica”. Settanta fotografie per raccontare la distruzione e la rinascita di Milano dopo la Seconda Guerra Mondiale e la vittoria della Repubblica avvenuta il 2 giugno del 1946.

Lo spettatore si trova davanti a fotografie in grande formato che rappresentano uomini, donne e bambini tra case distrutte e macerie, in uno scenario di povertà e di disagio sociale: Milano nell’immediato dopoguerra.

Nella seconda parte della mostra, invece, passiamo all’osservazione di immagini che si riferiscono al referendum Monarchia-Repubblica, momento in cui per la prima volta in Italia, le donne vengono ammesse al voto.

L’autore racconta questi passaggi con uno sguardo attento, celebrando la vittoria della Repubblica in particolare con una fotografia divenuta icona: la “donna della Repubblica”.

Federico Patellani è uno dei maestri del fotogiornalismo, narratore e testimone della società italiana, ha raccontato il dopoguerra, la ripresa economica, le industrie, la moda, il costume e la vita culturale. Ha realizzato reportage rigorosi e attenti a restituire all’osservatore gli elementi essenziali della narrazione, secondo lo stile di quello che egli stesso nel 1943 definì “giornalista nuova formula”: chiarezza, comunicatività, rapidità, gusto nell’inquadratura, esclusione di luoghi comuni.

"Bisogna insomma saper cogliere l'atteggiamento momentaneo, il movimento, il sensazionale, l'essenziale di ogni cosa. Sta qui la classe del fotografo".

----------------

Federico Patellani. La guerra è finita. Nasce la Repubblica

Mufoco, Cinisello Balsamo - Milano, 17/9 - 15/1 (a cura di Giovanna Calvenzi e Kitti Bolognesi)