Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Eugenio Carmi e Licalbe Steiner a Milano


Arte e grafica per interpretare il tempo. Due esposizioni al Museo del Novecento

di Micol De Pas

Erano così uniti da aver coniato un nome unico che li indicasse entrambi, nella vita privata come nel lavoro. Sono i Licalbe, Lica e Albe Steiner, cui è dedicata la mostra Licalbe Steiner, Grafici partigiani al Museo del Novecento di Milano.

Insieme hanno fatto la differenza, accomunati da quella che spesso è stata definita una poetica dell'ottimismo, quella spinta fiduciosa all'impegno in prima persona, professionale e didattico.

Nel 1938 si sposano e aprono insieme uno studio di grafica e lavorano alla stampa clandestina antifascista. Appena finita la guerra sono tra i fondatori dei Convitti della Rinascita e curano due mostre a Palazzo Reale sulla Liberazione e sulla Ricostruzione e poi partono alla volta del Messico per riunire la famiglia di Lica, così si trovano a lavorare con i muralisti tra cui Rivera e Hannes Meyer. Rientrano in Italia per partecipare alle prime elezioni libere del 1948, dove riprendono il loro lavoro di grafici e fotografi.

Queste e altre storie della loro vita privata, professionale e civile sono raccontate in questa bella mostra, curata da Anna Steiner, che conduce lo spettatore in un viaggio nel passato recente e nel luogo straordinario in cui l'unione tra due persone diventa motore di mondi nuovi.

Il Museo del Novecento ospita, negli stessi giorni, la mostra Eugenio CArmi. Appunti sul nostro tempo. Opere storiche 1957 - 1963. Un altro viaggio, curato da Davide Colombo, decisamente diverso e solitario quello di Carmi, ma vicino in qualche modo all'esperienza dei Licalbe per la tensione investigativa verso la realtà.

In questi appunti infatti Carmi trasforma la sua esperienza di direttore artistico per la Italsider in una ricerca visiva e sperimentale, capace di tradurre il paesaggio, che sia naturale, urbano o industriale, nell'elaborazione di uno stile espressivo personale. Sono gli anni dei collage, in cui Carmi procede per stratificazioni, ma anche quelli della riduzione che lo portano all'essenzialità formale, spaziale e cromatica.

Un ottimo modo per conoscere l'opera di un grande visionario e interprete dei nostri tempi.

----------------

Licalbe Steiner. Grafici Partigiani

Eugenioo Carmi. Appunti sul nostro tempo

Milano, Museo del Novecento dal 5 dicembre al 28 febbraio