Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Dal club al teatro


Nuovi palchi per la musica elettronica

di Valentina Lonati

Superati i club notturni, la musica elettronica sceglie sempre più spesso un altro tipo di palcoscenico per far conoscere le proprie avanguardie: il teatro. Ed è così che in tutta Italia, tra aprile e maggio, le porte dei teatri si apriranno alle sperimentazioni di alcuni dei musicisti internazionali più importanti del settore.

Ad aprire il calendario di eventi sarà il Teatro Franco Parenti di Milano con Electropark Exchanges, rassegna dedicata alla contaminazione musicale tra rock, jazz e progressismi electro. Sui palchi del teatro si alterneranno tre coppie di artisti europei: si parte il 6 aprile con il duo SUMS, composto dal produttore di elettronica Kandings Ray e dal polinstrumentista Barry Burns dei Mogwai, per proseguire poi il 4 maggio con i maestri dell'elettronica tedesca Roedelius Schneider e finire il 1° giugno con la collaborazione tra il pianista norvegese Bugge Wesseltoft e il dj e percussionista tedesco Cristian Prommer.

Il 15 aprile, al Teatro Quirinetta di Roma, sarà invece la deep house di John Talabot ad essere protagonista. Il produttore e dj spagnolo farà conoscere al pubblico romano il mix di techno, dance e sonorità esotiche dei suoi ultimi album, in attesa della doppietta in occasione del festival di musica elettronica Spring Attitude Festival, dal 19 al 21 maggio al MAXXI di Roma.

Un altro appuntamento imperdibile è quello con le installazioni sonore dell'artista Ellen Fullman al Teatro San Leonardo di Bologna, il 5 e il 6 maggio. Le sue performance, tutte improvvisate, ruotano attorno al celebre “Long string instrument”, strumento autoprodotto composto da corde di metallo lunghe 16 metri. Il suo suono, simile a quello dell'organo, verrà accostato a quello di archi e sintetizzatori, in un'esplorazione acustica dell'incontro tra elettronica e musica classica contemporanea. Ad accompagnare l'artista sarà il compositore e produttore musicale berlinese Konrad Sprenger, da anni suo collaboratore.

Infine, dal 18 al 28 maggio, al Teatro della Casa Circondariale di Sollicciano e alla Limonaia di Villa Strozzi di Firenze andrà in scena la nuova edizione del Progetto Primavera, che propone un calendario di incontri di sensibilizzazione sulla nuova musica elettronica, sia nazionale che internazionale. Attesissime le improvvisazioni electro-jazz del duo composto da Evan Parker e Walter Prati e del loro Electroacustic Ensemble.