Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Dracula alla Triennale di Milano


Il conte e i vampiri in mostra, tra dipinti, documenti, libri, costumi di scena e video

Anche Valentina ha incontrato il Conte Dracula. E Guido Crepax racconta le vicende vampiresche della sua adorata protagonista in 18 tavole. Rimaste inedite, arrivano in tutta la loro ironica bellezza alla Triennale di Milano, per la mostra "Dracula e il mito dei Vampiri ". Una carrellata sulle figure più terribili della storia, a cominciare dal conte Vlad, ritratto in un dipinto proveniente dal Kunsthistorisches Museum di Vienna, passando per Elizabeth Bathory, il vampiro al femminile associato alla figura letteraria di Carmilla. Moda e design continuano il viaggio nell'oscurità, tra le creazioni di stilisti come Alexander McQueen e Comme des Garçons e con un percorso per immagini delle dimore e dei luoghi della notte. E poi, il cinema, dalle prime pellicole sull'argomento fino alle saghe  contemporanee, che culminano nella vampiromania di "Twilight". Ospite  d'eccezione è "Bram Stoker's Dracula", film del 1992 diretto da Francis  Ford Coppola, di cui sono visibili per la prima volta alcuni storyboard  e la sceneggiatura originale. Ma proprio a Bram Stoker è dedicata l'intera esposizione, che celebra, in toni decisamente dark, il centenario dalla morte del romanziere che fece del Conte il vampiro per eccellenza. (micol de pas)

Dracula e il mito dei vampiri, Triennale di Milano, dal 23 novembre al 24 marzo 2013