Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Donne e Pop Art, l’ultimo cliché


All’accoppiata donne e motori, l’artista Richard Phillips preferisce donne e Pop Art: nella nuova serie di dipinti con la top model Catrinel Marlon

di Marta Galli

 

Catrinel Marlon è una modella e attrice rumena e posa in atteggiamenti lascivi. Fin qui nulla di strano. Ma a fare da sfondo al suo ammiccare non ci sono gli specchi di un grand hotel o i pannelli candidi di uno studio fotografico, Catrinel si esibisce accanto ai classici della Pop Art: opere di Jeff Koons, Roy Lichtenstein, Richard Hamilton e Robert Indiana tra gli altri.

Si tratta del nuovo lavoro dell'artista americano Richard Phillips presentato alla Galerie Max Hetzler di Berlino (in mostra fino al 7 Giugno): una serie di dipinti dal facile appeal che vuole essere una riflessione sui rapporti che intercorrono, oggi più che mai, tra arte e moda e tra arte e consumi di lusso.

Non a caso i quadri sono stati realizzati a partire dalle immagini di un servizio fotografico scattato a casa della stilista Lisa Perry, proprio nel bel mezzo del display della sua collezione d’arte. Phillips flirta con il linguaggio della pubblicità, ritraendo la modella come una pin-up seminuda e, certamente, anche con un certo immaginario alla Playboy, a cui non è nuovo: risale al 2013 infatti l'installazione  (presentata durante Miami Art Basel) realizzata in collaborazione con la rivista fondata da Hugh Hefner, dove aveva voluto esibire accanto alle playmate un'automobile Dodge Charger rivisitata. Ora da donne e motori, vira su donne e Pop Art.   

---------------

Richard Phillips

Galerie Max Hetzler

Berlino, fino al 7 giugno