Questo sito contribuisce alla audience di panorama

A cena con Jackson Pollock


Un suggestivo libro fotografico con ricette rivela il lato casalingo del leggendario artista americano, amante dei fornelli e campione della torta di mele.

di Marta Galli

“Certamente Jackson conosceva l’arte europea, ma ciò in cui si identificava era americano quanto la torta di mele”. Con queste parole Lee Krasner, moglie di Jackson Pollock e artista a sua volta, commentava l’arte del marito e la metafora non è casuale. La torta di mele era d’altra parte una delle specialità ai fornelli di Jackson Pollock, che con una sua ricetta si era anche aggiudicato il primo premio in una fiera gastronomica locale. Certo non si limitava alle mele. “Io cucinavo” racconta ancora Lee Krasner “mentre lui amava infornare e non lo si poteva toccare sull’argomento: preparava un pane fantastico, dolci, torte. Anche il sugo per gli spaghetti gli veniva bene”. Insomma, a casa Pollock, una dimora circondata dal verde e da un piccolo orticello a Long Island, la cucina era una passione di famiglia. Lo ha scoperto di recente la fotografa Robyn Lea, cresciuta tra pubblicità e moda, durante un sopralluogo nell’abitazione dove, in mezzo a una gran quantità di pentole e padelle della curatissima cucina, ha scovato a un certo punto un taccuino con ricette vergate a mano da Pollock in persona con le istruzioni per preparare piatti quanto mai variegati: le polpette svedesi, il chili con la carne o i cosiddetti macaroni & cheese. Oltre, naturalmente, a tutti i prodotti da forno a cui fa cenno la moglie, tra cui il pane al mais. E non mancano nemmeno le ricette della madre di Pollock, Stella, come le melanzane alla Costantinopoli, la zuppa di cipolle, il pancake di patate. Orgoglioso dei suoi preparati, spesso alle serate con gli amici a cena mancava l’happy ending, quando questi non dimostravano di gradire come avrebbero dovuto. Da questa epica casalinga e gourmand, Lea ha ricavato un libro, edito da Assouline, in cui immagini d’archivio della vita a Long Island, quelle delle opere e le foto dei piatti realizzati oggi con le ricette rinvenute in casa Pollock si susseguono regalandoci un ritratto inedito del grande artista americano.

Dinner with Jackson Pollock, Assouline, 2015

Presentazione alla galleria Carla Sozzani di Milano il 26 settembre ore 16.00, con una conversazione tra Robyn Lea e Bradley Seymour