Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Cena a Venezia con profumo


Tre serate per tre Scent dinners firmate dal conservatore d’arte olfattiva Chandler Burr

di Chiara Degl’Innocenti

Avete mai provato a gustare un piatto anche con il naso? A proporre l’esperienza unica nel suo genere è Chandler Burr, conservatore d’arte olfattiva nonché uno dei massimi esperti di fragranze e direttore del Department of Olfactory Art del Museum of Arts and Design di New York, che dal 6 all’8 novembre, realizza a Venezia le Scent Dinners, ossia sorprendenti cene profumate eseguite in collaborazione con la creatività degli chef di due dei più lussuosi hotel d’Italia: Il Gritti Palace e il Danieli, del gruppo Starwood.

Per ora i menù sono rigorosamente top secret ma quello che sappiamo è che Chandler Burr sta lavorando insieme agli chef Daniele Turco e Gian Nicola Colucci alla creazione di alcuni piatti capaci di fondere le materie prime di alcune essenze di Tom Ford, come l’orchidea nera o il gelsomino rosso. Ma qual è il filo conduttore tra fragranza e cibo? "Da sempre i maestri che realizzano le materie prime più straordinarie della profumeria, riescono a crearle anche con la materia prima commestibile. Qualche esempio: la vaniglia del Madagascar, lo zenzero della Cina, il pepe nero dall’India. Oppure la menta di Francia, l’olio ricavato dalla buccia del mandarino Siciliano", ci spiega Burr. "Le cene profumate sono la traduzione di sei piatti che passano dall’olfatto al senso del gusto. Io presento allo chef il mio menu di profumi e le relative materie prime commestibili. Lo chef li traduce uno a uno in modo sorprendentemente creativo trasformando i miei sei piatti invisibili olfattivi in sei piatti che gli ospiti mangiano e dove ritrovano gli stessi aromi e sapori ma in forma completamente diversa" continua Burr. Come dire, gli chef si mettono in gioco in una sorta di prova al contrario in cui il profumo diventa il punto di partenza e non di arrivo nella definizione dei piatti. Combinando elementi, ingredienti ed essenze, vengono creati menù che diventano veri e propri percorsi olfattivi che Icon proverà per voi durante le serate veneziane. Per chi volesse testarle di persona può prenotarsi sul sito Epicurean Dinners .