Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Calendario Pirelli 2014, la cena di gala


Una serata magica per festeggiare i 50 anni di The Cal. Modelle, grandi fotografi, star del cinema. E un’insider di Icon che racconta…

di Annalisa Testa

Una sfilata di stelle. Modelle, fotografi che hanno firmato la storia della fotografia, personaggi dello spettacolo e divi del cinema. Per festeggiare il 50esimo di The Cal, il calendario Pirelli del 2014, il Museo d’arte contemporanea dell’Hangar Bicocca ha ospitato un gala dinner di lusso. 

Centinaia di flash illuminavano il red carpet su cui hanno sfilato Sofia Loren, Marco Tronchetti Provera con Afef Jnifen, Flavio Briatore con Elisabetta Gregoraci, Eva Herzigova, Bianca Balti, Robert Freeman, Franca Sozzani, Lapo Elkann e tutte le modelle protagoniste dei calendari Pirelli, da Karolina Kurkova a Antonia Dell’Atte.

Un’atmosfera magica quella della cena. I settanta tavoli (65 rotondi e 5 rettangolari destinati ai vip) disposti tra I Sette Palazzi Celesti di Kiefer hanno accolto, insieme a un menu sofisticato ma con accento milanese, più di quattrocento ospiti. Luci soffuse, quattro schermi cinematografici e un palcoscenico su cui acrobati e ballerine si sono esibiti durante la cena. A condurre la serata un ospite eccezionale, Kevin Spacey in un elegantissimo smoking blu, ha reso omaggio alla storia del calendario, duettando, tra una portata e l’altra, anche con il  giovane tenore in sneaker Vittorio Grigòlo.

E prima di spostarsi al bar per un cocktail e musica, le modelle dei calendari hanno sfilato sul palco tra applausi e scatti dei fotografi. Un ringraziamento in più e un inno alle donne è stato lanciato dalla super model sudsudanese Alek Wek, in abito dorato, che ha “rubato” il microfono, e la scena, a un Tronchetti Provera divertito.

Calendario Pirelli 2014: le foto  

Il video della storia di The Cal   

Il video di The Cal 2014  

Newton for The Cal 2014  

La storia del Calendario Pirelli in foto  

I fotografi  

Le location  

The Cal in dieci curiosità  
Le installazioni all'Hangar Bicocca