Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Buio Reale in mostra a Verona: la corte di ritratti di Riccardo Bagnoli


Dal 18 giugno al 20 settembre, alla Casa di Giulietta, saranno esposti trenta suggestivi ritratti del fotografo Riccardo Bagnoli, in una mostra a cura di Roberto Mutti

di Valentina Ardia

Re, regine, cavalieri e cortigiane. Emergono dal buio i volti della corte immaginaria Buio Reale in mostra a Verona alla Casa di Giulietta dal 18 al 20 settembre. 25 personaggi ritratti da Riccardo Bagnoli che prendono vita, anzi luce all'interno delle sale di Casa Giulietta. Personaggi questi dalle mille sfaccettature: sofferenti o sfidanti, innamorati o cupi, pieni di speranza. Dietro ogni immagine si cela una storia, svelata solo in parte dagli sguardi, dai gesti. 

Dal 18 al 20 settembre, infatti, questa corte immaginaria, sarà al centro degli eventi del comune di Verona per la stagione dell'Opera della città degli innamorati. L’ispirazione? «Sono ritratti ottocenteschi sul nero, che all’epoca era considerato un colore puro, nobile. Sono partito da lì – spiega Riccardo Bagnoli – ho iniziato a fotografare degli amici e mi sono accorto che si trasformavano in personaggi: re, regina, buffone, tagliagole, prete… Dipende da ciò che lo spettatore vuole, o riesce a vedere».

Il lavoro di Riccardo Bagnoli non è mai un’imitazione delle opere pittoriche, il suo primo interesse è quello di comunicare l’arte attraverso il ritratto fotografico in un dialogo costante tra l’eleganza dello schema pittorico e la mimesi della realtà del presente. L’affinità con opere quali La Dama con l’ermellino o i ritratti fiamminghi è solo un filo sottile che riporta alla nobile figura del Pittore di Corte le gesta del fotografo contemporaneo.

La mostra “Buio Reale” è a cura di Roberto Mutti.

Buio Reale di Riccardo Bagnoli

Mostra fotografica alla Casa di Giulietta

Dal 18 giugno al 20 settembre

Indirizzo: Via Cappello, 23

Verona

Orari: da martedì a domenica 8,30-19,30 - lunedì 13,30-19,30.