Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Bruce Weber fotografa Kris Rhus


Una mostra sull’amicizia

di Micol De Pas

Era quel genere di giornata da film noir a Milano. Il sole stava cercando di penetrare tra le nuvole che si muovevano veloci mentre noi cercavamo un lungo vicolo per lo studio di Kris. Ovviamente non c'era un numero civico - non c'era nemmeno il nome RUHS inciso nel metallo del grande portone industriale all'ingresso. Finalmente Kris uscì, si aggirava nei suoi abiti da lavoro come un personaggio dell'opera teatrale ‘Uomini e topi’ di John Steinbeck. 
Siamo entrati, e lui rispose con il suo modo dolce di parlare, mentre noi ci complimentavamo per i disegni e le sculture che riempivano lo spazio, "La luce è bella qui dentro." Il mio esposimetro segnava un’apertura di diaframma di appena f/ 2.8 ad 1/15.  Mi venne in mente quando avevo fotografato Balthus nel suo studio in Svizzera, costruito direttamente nella terra. Lì, a malapena, sono riuscito a leggere il mio esposimetro. (...) E poi, come diceva Kris in modo rassicurante, "Non ti preoccupare, amerai la luce".

Le parole sono quelle di Bruce Weber e Kris è Kris Rhus, pronto ad accogliere l'amico fotografo nel suo studio a Milano. Si erano già incontrati molte volte, si erano scambiati storie, cene, cartoline e, soprattutto, un'amicizia che proseguiva da decenni. Finché nel 2011 e nel 2014 Weber visita una volta di più lo studio di Rhus per scattare delle fotografie. Per raccontarlo. O forse, per raccontare la loro amicizia, il loro incontro artistico.

Ecco, questa mostra mette in scena proprio la loro collaborazione, la memoria di quei giorni e la loro reciproca vicinanza.

----------------

Kind of a Day in Milano. Fotografie di Bruce Weber

Galleria Sozzani, Milano, da mercoledì 21 febbraio a domenica 8 aprile 2018