Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Nudes and dunes


L’eros inatteso: i corpi e i deserti di Brett Weston in vendita a Londra.

Il corpo nudo di una donna sott'acqua e le dune di un deserto californiano. Due immagini antitetiche eppure vicinissime nelle fotografie di Brett Weston (1911-1993). "Nudes and Dunes", nudi e dune, è più che un gioco di parole nell'obiettivo del fotografo americano. La Galleria Michael Hoppen di Londra espone e vende (a quotazioni variabili tra le 5 e le 8mila sterline) queste due serie di lavori, che incredibilmente riescono a comunicare la stessa carica erotica e sensuale.

Figlio del celebre fotografo americano Edward Weston, a tredici anni Brett si trasferì col padre in Messico dove incontrò artisti come Diego Rivera, José Clemente Orozco e Tina Modotti. Debuttò nella fotografia molto presto e fu influenzato dalle radicali composizioni del padre, come emerge dal modo di trattare le forme nelle sue immagini e dalla fascinazione per l'astrazione.

Brett Weston iniziò negli anni 30 a ritrarre le dune di Oceano, in California, soggetto che non abbandonò mai. Fu tra la fine degli anni 70 e l'inizio degli 80 che il fotografo sviluppò la serie dei nudi sott'acqua, applicando alle curve del corpo immerso gli stessi accorgimenti per la resa delle luci e ombre utilizzate con le sabbie del deserto.
Le sue immagini oggi si trovano in importanti collezioni, come il Metropolitan Museum of Art di New York, il MoMA, l'International Centre of Photography e il Getty Museum di Los Angeles.

Testo Silvia Anna Barrilà
Foto Courtesy of the Brett Weston Archive

"Nudes and Dunes" dal 2 al 24 aprile alla Michael Hoppen Gallery di Londra.