Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Azulejão di Adriana Varejão inaugura alla Gagosian Gallery


A Roma apre la mostra dedicata alle opere dell’artista brasiliana: all’inaugurazione premi oscar come Dante Ferretti, designer e aristocrazia capitolina

di Giuliana Matarrese

Al centro delle sue riflessioni, da sempre, gli azulejos, le mattonelle di maiolica simbolo del Portogallo, e di un certo mescolarsi di culture, a volte naturale, altre violento. Un lavoro, quello di  Adriana Varejão, che Roma celebra con una mostra, Azulejão, da poco inaugurata alla Gagosian Gallery.

L'evento di apertura per omaggiare il lavoro della Varejão ha radunato esponenti del mondo dell'arte, del cinema e della moda. Tra le opere che sottolineano il costante legame tra il Portogallo, dove sono nate, e il Brasile, paese che ha dato i natali all'artista, si aggiravano premi Oscar come Dante Ferretti e sua moglie Francesca Lo Schiavo, insieme allo storico dell'arte Sergio Risaliti, ospitati dalla direttrice della galleria Pepi Marchetti Franchi. Emiliano Salci e Britt Moran, menti dietro Dimore Studio, sono arrivati da Milano insieme a Rodolfo Paglialunga, il creativo alla guida di Jil Sander.

Un evento al quale non può mancare l'aristocrazia capitolina, che si è palesata con Beatrice Bulgari, Stefania Scarampi di Pruney, Federica Formilli Fendi ed Alessia Antinori, erede dell'impero vinicolo dei Marchesi Antinori.

Sguardo ampio sull'opera dell'artista, che racchiude dipinti ma anche installazioni e disegni,  Azulejão è aperta fino al 10 Dicembre.

Azulejão di Adriana Varejão

Gagosian Gallery, Roma

1 Ottobre - 10 Dicembre