Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Appuntamento con la natura


Tra mostre mercato dedicate al mondo botanico e agro-alimentare: quattro appuntamenti da mettere in agenda.

di Marta Galli

Mentre la natura si risveglia vigorosa a cavallo tra aprile e maggio si susseguono le mostre mercato dedicate al verde nelle sue declinazioni: non solo un’occasione per recuperare un po’ di vita en plein air ma altresì per appassionarsi a questioni botaniche e proiettarsi in dimensioni amene, anche solo con la fantasia. Perché manifestazioni di questo tipo non sono solo un momento per fare shopping floreale o agro-alimentare: offrono un ricco programma di eventi collaterali per chi vuole imparare, capire, o semplicemente lasciarsi incuriosire ed allacciare un rapporto con l’idea di natura. Tra mostre, lezioni e introduzioni ai nuovi arrivati in libreria, abbiamo selezionato un quartetto per voi.

Il frutteto dimenticato. C’era una volta il frutteto che ci accoglieva con i suoi affettuosi frutti. Angolo rustico di ogni giardino classico è stato per un po’ dimenticato, forse per privilegiare fioriture più glamour o esotismi di varia ambizione. Gli alberi da frutto stanno avendo un grande ritorno che si porta dietro l’interesse per le specie più rare, locali, abbandonate, i cosiddetti frutti antichi o dimenticati. Se ne parla nella letio Il frutteto di frutti antichi a bassa manutenzione di sabato 30 aprile (ore 10.30, Stand Belfiore) durante la rassegna Tre giorni per il giardino al Castello di Masino.

La natura erotica. Dallo straordinario effetto pittorico e il sapore baroccheggiante, gli scatti di Riccardo Bagnoli sono in mostra al Castello di Belgioioso per tutta la durata della rassegna dedicata all’alimentazione biologica, biodinamica e all’ecologia domestica Officinalia (29 aprile-1 maggio). Il fotografo arrangia specie vegetali e floreali in composizioni che si fanno metafora della fragilità e transitorietà delle cose della vita, come nella miglior tradizione fiamminga, e sono parte di un lavoro quadripartito sul tempo intitolato appunto Vanitas. L’ultimo capitolo della serie fotografica si concentra sulla sfera sessuale nella sua fase matura e descrive una sensualità piena, appagata, sul ciglio del disfacimento.

Magia del Marocco e altre storie. La prima giornata della mostra-mercato meneghina dedicata ai fiori, Orticola di Lombardia ai Giardini pubblico Idro Montanelli, ospiterà lo scrittore e botanico Umberto Pasti per la presentazione dell’ultimo libro, Animali e no, edito da Bompiani (6 maggio, ore 15.00). La sua penna elegante ed esatta ci conduce in un excursus che tocca l’infanzia di Pasti e ci porta fino alle recenti vicende che hanno interessato la regione a nord del Marocco: senza dubbio un viaggio sentimentale e magico che si popola di personaggi in forma di animali e piante, accompagnato dalle poetiche illustrazioni di Pierre Le-Tan. Per veri amanti della natura.

Passioni vintage. Durante la rassegna Frutti Antichi al Castello di Paderna (7-8 maggio) vicino a Piacenza, interamente dedicata agli alberi da frutto dimenticati dalla filiera di produzione e consumo, sarà allestita anche una mostra dedicata alla naturalista e illustratrice inglese Beatrix Potter che è una vera chicca per i cultori del genere. Il caso vuole che proprio a una settimana dalla manifestazione, la Potter sia tornata tra le pagine della cronaca per la scoperta di un suo desegno non finito del coniglietto conservato in un manoscritto inedito nei cassettoni del Victoria & Albert Museum.