Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Agosto a teatro


Una selezione dei festival più originali del mese

di Valentina Lonati

In spiagga, in barca a vela, nei castelli medievali, tra i ruderi oppure attorno a una tavola imbandita: ad agosto, il teatro sceglie contesti suggestivi e non convenzionali. L'imperativo sarà quello di sognare e lasciar vagare la mente, facendola correre attraverso storie e ricordi lontani. Prosegue la stagione dei festival teatrali, ecco quelli da non perdere secondo Icon.

Anghiari (Ar). Tovaglia a quadri.
Teatro e convivialità. A metterli insieme da ben 22 anni è la rassegna Tovaglia a Quadri, una “cena toscana con una storia da raccontare in quattro portate”, come viene definita dai suoi autori. A guidare gli spettacoli è la tematica della memoria civile della collettività, con storie che portano indietro nel tempo e che raccontano i fenomeni che più hanno colpito la popolazione italiana negli ultimi secoli, dall'emigrazione in Argentina fino alla crisi degli artigiani. Storie tramandate e raccontate proprio attorno alla tavola, e che ora ci ritornano sotto forma di spettacoli. Il palcoscenico è la piazzetta del Poggiolino, riempita di tavolate imbandite e di commensali: gli spettacoli si tengono proprio mentre le persone mangiano e degustano i prodotti del luogo, e a recitare non sono attori, ma gli abitanti del luogo. Teatro, storia, cultura ed enogastronomia si fondono in una manifestazione immersiva, in cui i confini tra spettacolo e realtà si perdono.

Anghiari, fino al 19 agosto

Formia (Lt). Festival dei Teatri d'Arte Mediterranei.
È tutta dedicata alle donne del Mediterraneo la 13esima edizione del festival promosso dal Teatro Bertolt Brecht di Formia. Per tre giorni, i luoghi più belli della città diventeranno il palcoscenico di spettacoli, incontri e reading, tutti gratuiti. Si potrà assistere alle letture (sdrammatizzate) dei classici greci e latini nella cornice mozzafiato dei ruderi della Villa di Mamurra, a strapiombo sul mare, oppure si potranno ascoltare alcuni reading seduti su una barca a vela, con la brezza del mare tra i capelli. O ancora, si potrà approfondire il rapporto tra donne, poesia, letteratura, lavoro e religione sdraiati sulla spiaggia, con del Fado portoghese a fare da sottofondo. Un appuntamento magico, per unire arte e riflessione sociale.

Formia, varie location, 18, 19, 20 agosto.

Locarno. Castello Incantato.
Vale la pena oltrepassare il confine per questa manifestazione che dal 1998 porta i migliori spettacoli internazionali di teatro di figura a Locarno. Protagonisti sono burattini, marionette ma anche giocolieri e danzatori che si muoveranno tra le piazze, le rive del lago Maggiore e la corte del Castello Visconteo offrendo musica e spettacoli a qualsiasi ora del giorno. Il tutto all'insegna della spontaneità: c'è chi si porta le sedie da casa, come una festa di paese. Da non perdere, giovedì 24 agosto il circo dell'artista russo Viktor Antonov, mentre sabato 26 agosto la compagnia brasiliana CaravanMaschera tradurrà le fotografie di Salgado in figure animate. E poi: laboratori di burattini, workshop e improvvisazione. Tutto completamente gratuito.

Locarno, Teatro dei Fauni e altre Location, fino al 1° settembre.

Bassano del Grappa (Vi). B.Motion
Un festival nel festival. All'interno di Operaestate, la rassegna B.Motion rappresenta una vera e propria esplorazione delle nuove espressioni del teatro contemporaneo. Per la sezione danza (dal 22 al 27 agosto) da non mancare è la seconda edizione del progetto Stabat Mater che porterà su un palcoscenico decisamente particolare - le chiese sconsacrate della città - le coreografie di alcune compagnie cilene, inglesi e olandesi. Da vedere poi gli Origami danzati della giapponese Satchie Noro, la mappa del mondo in movimento della coreografa Sivan Rubinstein e la Lady D in danza del duo Marta Navaridas/Alex Deutinger. Tutta dedicata al tema del “Jukebox” e alla musica pop sarà invece la sezione teatro, dal 28 agosto al 2 settembre. Tante le compagnie e gli autori affermati - da Tagliarini/Deflorian e Anagoor fino a Babilonia Teatri – ma anche gli artisti emergenti. Chiude il festival un programma di musica contemporanea con l'artista canadese Mykalle Bielinski e gli italiani Boccardi/Bretoni/Mongardi, Giovanni Lami ed Enrico Malatesta.

Bassano del Grappa, dal 22 agosto al 5 settembre

Todi (Pg). Todi Festival.
Dal 1987, un appuntamento fisso per gli amanti del teatro in Umbria. Ad animare il piccolo borgo saranno come sempre spettacoli teatrali ma non solo: sono tanti gli eventi che uniranno musica, arti visive e letteratura. Apre l'edizione di quest'anno lo spettacolo Grisélidis, memorie di una prostituta, dalla regia di Juan Diego Puerta Lopez, accompagnato dal sax di Stefano Cocco Cantini. La Fonderia Mercury di Milano porterà invece sul palco un audiodramma dalla regia di Sergio Fiorentino, Radiogiallo, dimostrando come radiofonia e teatro possano creare cortocircuiti creativi. Il Teatro Nido dell'Aquila ospiterà invece Todi Off, una otto giorni dedicata al teatro sperimentale con 7 spettacoli proposti e commentati da 5 critici teatrali. Impreziosisce poi la rassegna il progetto Giardini segreti, che aprirà le porte di terrazze e giardini privati a reading, concerti e musica elettronica. La sezione Around Todi farà invece scoprire i luoghi più singolari e sconosciuti del borgo, come ex granai, castelli e palazzi, con spettacoli e proiezioni. Dulcis in fundo per gli appassionati di letteratura: il Premio Strega 2017, il 3 settembre.

Todi, varie location, dal 26 agosto al 3 settembre