Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Addicted to Life, un film che racconta l’avventura


Sport estremi al cinema, una favola dedicata a chi ama la vita

di Micol De Pas

Lo sport estremo ha i suoi filosofi. E uno di questi si chiama Thierry Donard, il regista che usa il cinema per raccontare avventure fuori dal comune e protagonisti molto speciali. Come in La Nuit de la glisse- Addicted to Life, ultima realizzazione del regista del no limits: porta in scena l'amore per la natura, la performance sportiva e la tensione emotiva dei migliori atleti nelle diverse discipline, con un tratto romantico ad alta sensibilità.

La Nuit de la glisse nasce negli anni 70 da un gruppo di pionieri per documentare le performance estreme e ora il fenomeno è in grado di raccontare gli sport emergenti e le eveoluzioni di quelli pre esistenti, così come di testimoniare i cambiamenti climatici e ambientali. Come spiega il regista Thierry Donard:

La Nuit de la Glisse è nata da un gruppo di sciatori e surfisti amici. Il primo titolo è uscito nel 1984. Ho sempre cercato di trasmettere al pubblico ciò che gli atleti sentono, per dare una panoramica delle personalità di uomini e donne che amano enormemente le loro rispettive discipline. Per catturare le loro emozioni più profonde quando vivono questi momenti irripetibili. Evidenziare la loro visione ecologica e il loro stile di vita è un aspetto umano essenziale per i miei film. Ed è questa probabilmente la ragione per cui hanno avuto tanto successo.

Addicted to Life, arriva nelle sale italiane il 4 febbraio, per un solo giorno: un evento dedicato a chi ama la vita e a chi, in piccolo, qualche volta si concede un'avventura. Sale del circuito Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay e MyMovies