Questo sito contribuisce alla audience di panorama

San Valentino: i cinque regali per lei


Dal resort con kit in stile 50 Shades of Grey alle stiletto decorate, questo San Valentino si festeggia con sensuale ironia

di Giuliana Matarrese

San Valentino, tempo di regali, e di crisi di panico: uomini di tutte le età si ritrovano afflitti dallo stesso, identico, dramma, quello di dover trovare il cadeau capace di stupire, sedurre, e conquistare (come ogni anno) la propria metà.
La chiave di lettura della festività più zuccherosa della stagione è l'ironia, parola magica capace di trasformare persino il più classico dei doni in un pensiero che sa essere suadente e sensuale, senza prendersi troppo sul serio.

Sono ironici i regali di quest'anno: la stiletto di Christian Loboutin, sexy quanto basta, nera e in vernice con tacco affilato, è decorata, simbolicamente, da un cuore; bando al classico rosso di cui strabordano i beauty case al femminile, il rossetto si sceglie in una nuance originale come il mirtillo, eccessivo solo all'apparenza, e capace di esaltare le cromie rosate delle labbra, regalando un sorriso ancora più luminoso; il weekend è fuori porta, esotico senza essere distante, come quello al Nira Caledonia di Edimburgo, dove, in occasione della festività il pacchetto comprende massaggio di coppia, cena afrodisiaca e un kit in stile 50 Shades of Grey, con candela, olio per massaggi, maschere, piume, manette e persino l'iconica cravatta di Mr. Grey, per calarsi, anche solo per una sera, nei panni della coppia letteraria più chiacchierata dell'anno; l'intimo è da gran soirèe, e valorizza qualunque fisicità, se espresso in un bustier in satin; le bollicine, o, ancor meglio, i cognac francesi sono firmati con un packaging unico, che celebra la giocosità dell'amore, come il Grand Marnier realizzato in collaborazione con il blog culinario A gipsy in the kitchen, e si accompagnano ad una ricetta realizzata in esclusiva dalla creatrice del blog, Alice Agnelli, e le indicazioni per un cocktail secondo i bartender del Mag di Milano, istituzione del settore.

Non resta altro che divertirsi.