Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Profumi per lei: le 10 novità per la primavera


C’è voglia di libertà e di estate nei profumi di tendenza da regalare a lei in primavera

di Eleonora Gionchi

Novità assolute, grandi classici rivisitati, intere collezioni e profumi da condividere: le fragranze femminili di stagione sono varie e soddisfano non solo i gusti di lei ma anche quelli maschili. Ne abbiamo selezionati 10 in tutto, spiegandovi il perché.

Chloè Love Story Eau de Toilette, Chloè
Più fresco e sbarazzino rispetto all’edizione parfum, il nuovo Chloè è un bouquet floreale con note di fiore d’arancio, fiore di ciliegio, l’aroma della rugiada e il nasturzio che dà una sferzata più pepata non perdendo quindi in sensualità.
Ci piace perché: è romantico decisamente, la storia è ambientata a Parigi, senza però essere sdolcinato. Le note olfattive sono floreali ma non stucchevoli.

Valentina Poudre, Valentino
Ruota attorno all’accordo di terracotta in polvere a cui si uniscono le cremose iris e tuberosa: la nuova versione di Valentina, profumo diventato iconico della maison romana, punta sull’essere etereo e raffinato senza però perdere in audacia e sensualità.
Ci piace perché: per il packaging, color nude, un rosa cipria elegantissimo che sottolinea l’intento della fragranza cioè quella di esaltare l’odore naturale della pelle.

Prada Olfactories, Prada
È una collezione di 10 fragranze racchiuse in una boccetta classica squadrata con tappo in pelle contenute in sacchetti con stampe multicolor. Non esiste maschile o femminile in questa collezione e tutte richiamano una fantasia, un sogno che spaziano da Tokyo a lande deserte a una notte trascorsa su un’isola deserta.
Ci piace perché: per i nomi intriganti (Pink Flamingos, Day for Night, Purple Rain) e per le molte suggestioni raccontate.

Poison Girl, Dior
Arancia amara, rosa, vaniglia: l’idea del creatore François Demachy era quella di sconvolgere i sensi creando un profumo “immediato”, che si rivela subito, un richiamo goloso all’infanzia del naso stesso quando mangiava petali di rosa ricoperti di zucchero, un dolce tipico di Grasse.
Ci piace perché: è dedicato alle più giovani, al loro modo di essere dolci ma soprattutto sfacciate e dirette con gli uomini e con l’amore.

Black Opium Nuit Blanche, YSL
È dedicato alla notte e a tutto quello che può succedere: pensato per le più giovani, questa versione del classico Black Opium non perde la sensualità che contraddistingue da sempre la fragranza.
Ci piace perché: per il packaging, famigliare ma diverso e con decorazioni argento che ricordano le stelle, e per la nota di caffè bianco nata dall’unione tra l’accordo di caffè e il muschio bianco.

Ck 2, Calvin Klein
All’interno due note insolite come quella di wasabi e di ciottoli bagnati, ma anche il mandarino, l’assoluta di rosa, l’incenso e il vetiver: il nuovo CK2 evoca le giornate estive, l’alternanza tra la loro calura e la frescura dei temporali.
Ci piace perché: oltre che per le note diverse dal solito, per il suo packaging minimale e per l’essere gender-free, adatto a lei ma anche a lui.

Sì Rose Signature, Giorgio Armani
Ha due caratteristiche fondamentali questa nuova versione di Sì: l’essere un eau de parfum, per cui più intenso, e l’avere due accordi di rosa tra le sue note di cuore, la rosa turca e quella di maggio, come omaggio al fiore che rappresenta appieno la femminilità.
Ci piace perché: per la sua femminilità e sensualità.

Paradiso Azzurro, Roberto Cavalli
Agrumi, petali di gelsomino bagnati di rugiada, legno di cipresso: l’ispirazione di Paradiso Azzurro è molto semplice, è la gioia e l’allegria dell’estate mediterranea, niente di più e niente di meno. Una fragranza fresca, decisamente estiva e che mette di buon umore.
Ci piace perché: proprio per la sua ispirazione, per la voglia di vacanze e di allegria.

Signorina Misteriosa, Salvatore Ferragamo
Il nome dice già tutto così come il pack: nero e misterioso appunto. E le note non possono che essere così, conturbanti: la vaniglia nera, la tuberosa, la mora selvatica, il patchouli, tutti ingredienti intriganti ma eleganti perché la protagonista è una “signorina”.
Ci piace perché: oltre al flacone, nero con dettagli in oro rosa e fiocco in gros-grain in tinta, pensiamo che ogni donna dovrebbe avere un profumo del genere tra i propri.

Coco Mademoiselle Touche de Parfum, Chanel
Arancio per risvegliare i sensi, gelsomino e rosa per sottolineare la femminilità, vetiver e patchouli per la propria sensualità: è la ricetta classica di Coco Mademoiselle che ora diventa prêt-à-porter, pratico da borsetta così da averlo sempre con sè.
Ci piace perché: per il gesto, lo si passa con il pennellino come un gloss sui punti caldi per ravvivare la propria fragranza e per l’esclusività, visto che sarà disponibile sono alla Rinascente Milano Duomo e al Chanel Fragrance & Beauty Boutique di Firenze.