Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La lingerie di Gisele Bündchen


La top brasiliana firma una linea di intimo. Ecco le sue immagini più sexy

di Laura Barsottini

“Tu quoque, Gisele...”. Potesse parlare, il superbrand di intimo americano Victoria’s Secrets, userebbe queste parole con la top model brasiliana Bündchen. Per sette anni, dal 2000 al 2006, Gisele ha prestato il proprio fisico al marchio, creando, grazie al suo carisma, il mito degli angeli di Victoria’s Secrets.
Poi, all’improvviso, il colpo di scena: la modella decide di confrontarsi con il colosso sul suo stesso terreno, firmando una propria collezione di lingerie, la Gisele Bündchen Intimates, con Hope, altro gigante del settore, ma brasiliano come lei. Un rovesciamento dello schema, che dimostra la voglia del Brasile di diventare, da gregario del fashion system, leader. La guerra è rimasta sotterranea fino a pochi giorni fa, quando GS e Hope. hanno annunciato l’apertura del primo flagship store a San Paolo, in uno spazio di vendita che prevede prossime tappe anche a Londra, Los Angeles e New York.
Victoria’s Secrets e la L Brands, il gruppo americano che possiede il marchio, dal canto loro, non sembrano aver gradito il contropiede della modella. E per tutta risposta, hanno appena inaugurato un negozio proprio nella terra d’origine di Gisele, all’interno del Guarulhos International Airport, uno dei più importanti di San Paolo.