Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le donne più sexy agli American Music Award


Da Gigi Hadid a Joan Smalls, passando per le attrici Olivia Munn e Taraji P. Henson, ecco chi sono state le protagoniste della serata dedicata alla musica

di Giuliana Matarrese

A fare la parte del leone, con 13 Nomination (battendo il record di Michael Jackson, 11 nel 1984) è stato Drake. Ma al Microsoft Theater di Los Angeles, in occasione degli American Music Awards, a farsi notare sono state anche le donne, a partire da Gigi Hadid. La modella americana più richiesta del momento ha infatti presentato la serata, deliziando gli occhi con mise che lasciavano poco all'immaginazione. A sfidarla, in quanto a spacchi, solo un'altra modella, Chrissy Teigen, alla cerimonia in compagnia di suo marito, John Legend

I momenti di commozione più importanti, però, sono stati indubbiamente quelli dell'esibizione di Sting, e del premio come Migliore Colonna Sonora a Purple Rain di Prince, scomparso prematuramente qualche mese fa, ritirato dalla sorella Tyka Nelson. A cantare, anche Lady Gaga in completo maschile bianco, forse un omaggio ad Hillary Clinton, che ha eseguito Million Reasons, singolo estratto dal suo nuovo album Joanne.

Tra le attrici, sedute in platea a godersi le performance, Milla Jovovich, che sembra non soffrire il passare del tempo, e la vulcanica Taraji P.Henson, divenuta nota per il suo ruolo della matriarca Cookie in Empire.

A puntare sulla scollatura sono invece Olivia Munn, attrice della premiata serie tv firmata Aaron Sorkin, The Newsroom e Hailee Steinfeld, giovane stella cresciuta sotto i riflettori dal 2010, quando è stata la piccola protagonista insieme a Jeff Bridges de Il Grinta.

Una serata all'insegna del talento, e della bellezza, quella sì, tutta al femminile.