Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La nuova cover di Playboy con Sarah McDaniel


La prima copertina del magazine americano dopo il restyling non delude le aspettative: anche con i vestiti indosso, la modella Sarah McDaniel conquista gli uomini

di Giuliana Matarrese

Da Playboy l'avevano annunciato già ad Ottobre scorso. Da Marzo, basta con i nudi in copertina, è momento di restyling.

L'operazione, guidata dal desiderio del magazine erotico fondato da Hugh Hefner di far breccia nei cuori di un pubblico più giovane, che lo considerava, a dispetto degli intenti, non più desiderabile, ha mostrato al mondo i suoi primi risultati oggi, quando sul sito di Playboy è stata svelata la cover di marzo. Dopo il doppio numero di Gennaio-Febbraio, un'operazione nostalgia che ha messo sotto i riflettori, ancora una volta, Pamela Anderson, icona di sempre del giornale americano, ad essere protagonista con (pochi) vestiti addosso, è una giovanissima e quasi sconosciuta modella, Sarah McDaniel.

Vent'anni, sguardo ingenuo e curve pericolose, Sarah deve buona parte del suo fascino anche all'eterocromia, condizione medica che rende i suoi occhi di due colori diversi, uno blu, e l'altro champagne, una malattia genetica che molti associano a quella del Duca Bianco David Bowie, che però, in realtà, non era nato con l'eterocromia, ma una delle iridi aveva cambiato colore a seguito di un pugno durante una zuffa giovanile.

A confermare l'intento di volersi rivolgere ai giovani, il layout della copertina, che ricorda un'immagine di Snapchat, il social che permette di condividere foto e video, che si cancellano automaticamente dopo la visualizzazione. E la nuova era di Playboy inizia nel migliore dei modi.

guarda anche: le cover più sexy di Febbraio