Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Jennifer Lopez (sexy) agli American Music Awards


Protagonista degli ultimi American Music Awards la presentatrice è Jennifer Lopez. Ecco i suoi cinque look

di Giuliana Matarrese

Si dovrà ricredere chi l'aveva ormai data per spacciata, dimenticata, complice la nuova generazione di pop star che non hanno di certo paura di osare o mettersi a nudo (Miley Cyrus, Nicki Minaj, e Katy Perry solo per citarne alcune).

Jennifer Lopez, ieri presentatrice degli American Music Awards al Microsoft Theatre di Los Angeles ha infatti ribadito alla platea e al pubblico che la guardava da casa, chi è l'unica vera chica latina della musica d'oltreoceano. E lo ha fatto con molteplici cambi di look, tutti all'insegna di una sensualità provocante, esibita con orgoglio.

Una carrellata di outfit tra i quali il ruolo dell'educanda è spettato ad un abito con gonna a corolla e corpetto tutti in paillettes fucsia, Jennifer Lopez ha osato abiti in rete dorata, vestiti con vertiginosi spacchi centrali e scolli esibiti, veli di tulle lunghi fino ai piedi e ricamati ad arte, a nascondere solo il necessario, jumpsuit corredate di scenografiche cappe e soprattutto la tutina ricamata (e firmata Dsquared2) che ha sfoggiato mentre si esibiva in una nuova versione di una tra le sue hit più famose, Waiting for tonight.

Un'esibizione al cardiopalma la sua, acclamata sul web come il migliore inizio di sempre degli American Music Awards, che l'ha vista mixare successi di altri artisti, da Uptown funk di Bruno Mars a Anaconda di Nicki Minaj, passando per Bad Blood di Taylor Swift. Energica, muscolare, sia per la cantante che per le ballerine, tanto da causare lo strappo in diretta del vestito di una di loro.

Un incidente ad alto tasso erotico, che però non ha messo in ombra il resto della serata. Da Gigi Hadid con abito bianco con spacco, ormai presente a qualunque evento mediatico e acclamata dopo lo show di Victoria's Secret come la modella americana più sexy, a Nicki Minaj che ha vinto il premio come Miglior Album Hip-hop dell'anno, le altre protagoniste al femminile  non si sono tirate indietro. Alanis Morrissette si è esibita insieme alla giovane Demi Lovato cantando You Oughta know, mentre la grande assente Taylor Swift (che ha annunciato di volersi prendere un periodo di pausa) ha comunque portato a casa tre premi su sei nomination (Miglior Album, miglior canzone e migliore artista nella categoria Adult/contemporary). Gli altri premi sono andati agli One Direction (per il terzo anno consecutivo migliori artisti dell'anno e miglior gruppo pop/rock) a Sam Hunt (miglior nuovo artista) Justin Bieber (miglior collaborazione dell'anno quella con Skrillex e Diplo nel brano Where are U now?) Ariana Grande come miglior artista pop/rock; Luke Bryan come miglior artista country.