Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Amy Adams, la stella di Tom Ford in Nocturnal Animals


Il film del regista texano arriva nelle sale il 17 Novembre, ma la protagonista assoluta sembra essere già lei, Amy Adams, la rossa preferita di Hollywood

di Giuliana Matarrese

Un ex marito che, a distanza di diversi anni dalla fine del matrimonio, le invia un manoscritto, un thriller che sembra parlare a lei e a lei sola, forse una velata minaccia.

Una gallerista seducente, Amy Adams è la protagonista femminile di Animali Notturni, secondo lungometraggio firmato dallo stilista Tom Ford, acclamato a Venezia (dove ha vinto il Leone d'Argento) come un capolavoro addirittura superiore in qualità al primo, A single Man. 

Una passione, quella del talentuoso Ford, per le rosse, che lo ha portato a scegliere dopo Julianne Moore, co-protagonista femminile del suo precedente film, proprio la Adams. 

Capelli ramati e appeal sensuale espresso al massimo nella pellicola firmata dal meticoloso regista, ossessivo nella sua ricerca della bellezza, Amy Adams non è però solo sex appeal. Duttile, eclettica, ma senza i divismi di molte sue colleghe, ha già dato prova di un talento fuori dal comune, premiato con cinque nomination agli Oscar (l'ultima per la spy comedy anni settanta American Hustle, dove interpreta la geniale e truffaldina compagna di un Christian Bale appesantito per il ruolo, e in stato di grazia) e due Golden Globe.

Amata dai colleghi e dai registi, uno tra tutti Tim Burton, che l'ha voluta ad interpretare la pittrice Margaret Keane in Big Eyes, non si dedica solo a ruoli impegnativi. Dopo Animali Notturni, sarà infatti Lois Lane in Justice League, film ispirato agli eroi di DC Comics in uscita l'anno prossimo.

Un futuro radioso, quello di Miss Adams, dorato più che rosso.