Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sei zone del corpo da proteggere al sole


Dal cuoio capelluto alle labbra, dalle orecchie ai piedi. I consigli per non dimeticare di applicare la crema solare e ci si scotta

di Michele Mereu

Una volta in spiaggia, presi dalla frenesia della tintarella, spesso ci si dimentica di applicare il solare in alcune zone particolarmente sensibili del corpo, rischiando una brutta scottatura. Ecco quali è importante proteggere e perché. 

Cuoio capelluto. Quando si ha un taglio a zero o i capelli che stanno iniziando a diradarsi, è importante ricordarsi di applicare la crema solare protettiva anche sul cuoio capelluto, per evitare spiacevoli scottature. Se vi preoccupa l’idea di mettere una crema in testa, esistono nuovi prodotti studiati appositamente per queste esigenza: oli leggeri e spray per capelli che contengono filtri solari, che non lasciano residui e penetrano in profondità.

Orecchie. Quando spalmate la crema solare sul viso, non dimenticate di applicarla anche sulle orecchie. Spesso ci si dimentica che anch’esse fanno parte del nostro corpo, e che quindi necessitano di cure, idratazione e protezione. Molto spesso poi, basta togliere il cappello per pochi minuti nelle ore più calde, per rischiare la scottatura. In questi casi la stessa crema usata per il viso sarà perfetta.

Contorno occhi. A causa del suo spessore veramente sottile, la zona del contorno occhi è una delle parti più sensibili di tutto il corpo. Questa infatti tende a disidratarsi facilmente, segnandosi con le famose rughe, dette “zampe di gallina”. Soprattutto quando ci si espone al sole è importante proteggere questa zona con un prodotto ad hoc. Nelle nuove linee di solari esistono infatti prodotti delicati, specificatamente studiati per zone cosi sensibili.

Labbra. Al sole molto spesso, una volta applicato il burrocacao, pensiamo che le nostre labbra siano perfettamente protette. Ma sbagliamo, perché queste, essendo mucose, sono prive dello strato coreo che normalmente protegge la pelle del corpo. Cosa fare quindi? Per una massima protezione, è necessario applicare stick appositamente pensati con fattori di protezione alta, anche più volte al giorno.

Mani e piedi. Le estremità del corpo sono un altro classico delle scottature estive. Basta infatti una pedalata in bici con i sandali, o una lunga passeggiata sul bagnasciuga, senza uno schermo specifico, per scottarsi i piedi. Le mani poi sono costantemente esposte ai raggi del sole, che rischiano di macchiarle e farle invecchiare precocemente. Per questo, ricordate di applicare sempre una dose generosa di crema solare sui piedi, sul dorso delle mani, sia al mare che in città.