Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Vetiver: quattro fragranze per lui


Le interpretazioni di questa nota tipicamente maschile fatte dai marchi Prada, Creed, Aēsop e Floris

di Michele Mereu

Nota estremamente virile, il vetiver è da sempre utilizzato nei profumi da uomo per conferire maggiore fascino e intensità alle persone che, indossandolo, dimostrano di avere un gusto raffinato in fatto di fragranze. Se non lo conoscete ancora, ecco quattro profumi per iniziare il vostro viaggio alla ricerca della giusta sfumatura di questa essenza, ossia, quella perfetta per voi.

Original Vetiver, Creed
Un perfetto incontro tra i valori della tradizione e l’inebriante freschezza di un’avventura in luoghi lontani. Un profumo raro, composto da essenze nobili:  un mix di note fresche, mandarino, arancia amara e bergamotto, poi un soffio speziato e leggermente misterioso di zenzero e un cuore verde e boisé, con vetiver di Haiti e angelica. Sul fondo la firma distintiva del brand inglese: musk e ambra grigia.

L’Homme Prada Intense, Prada
In questa fragranza più intensa scelta da Prada per identificare il nuovo capitolo olfattivo de L’Homme, le note si scontrano e si incontrano per esprimere la molteplicità dell’identità maschile. Ambra e Patchouli e vetiver si uniscono alla raffinatezza femminile dell’Iris, mentre la presenza della fava tonka, porta una dimensione ariosa e orientale. Una fragranza con tanti e diversi accordi, dinamica, che rifugge i cliché dei soliti profumi maschili, interpretando invece la natura multiforme dell’uomo contemporaneo.

Hwyl Eau de Parfum, Aēsop
La nuova fragranza del brand australiano è stata formulata in collaborazione con il francese Barnabé Fillion, più che un naso, un vero e proprio artista del profumo. La sua ispirazione per il progetto è arrivata da una passeggiata in mezzo alle foreste giapponesi di Hiba, ammirando i giardini e i muschi che ricoprono i templi antichi. Il risultato è un mix speziato e fresco con note di cuoio, timo, a cui si aggiungono tocchi di vetiver, franchincenso e muschio, che rendono il fondo più classico.

Jeremy Street, Private Collection Floris
I sentori di questa fragranza riportano alla mente un ottimo gin con una spuzzata di limone, l’aroma inconfondibile del Gin Tonic, la bevanda più British per definizione, che, fin dal 18° secolo è servita nei pub  e nei club di Londra. L’eau de parfum Jermyn Street sia apre con una sferzata di note agrumate e verdi alle quali si unisce  un persistente, intenso, e virile vetiver che la pervade dai suoi primi sentori fino alle note di fondo.Nel cuore, oltre all’irrinunciabile ginepro, anche il coriandolo, anch’esso un sottile omaggio alla produzione tradizionale dei migliori gin. Insomma, una fragranza per veri londoners.