Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: quattro routine di bellezza per quattro sport


11 prodotti e tre consigli per migliorare pelle e capelli prima e dopo l’attività sportiva

di Michele Mereu

Tutti gli sport fatti per tenersi in forma hanno i loro pro, ovvero nuove energie per corpo e mente, e il loro contro, capelli secchi, pelle sensibile e sudorazione eccessiva . Ecco allora una piccola guida che spiega le insidie beauty dell’uomo che nuota, corre, e va in palestra e poi, le relative soluzioni per affrontarle.

Per chi nuota. Nuotare aiuta a potenziare la forza e il tono muscolare, e i movimenti che si compiono con braccia e gambe permettono alle articolazioni e ai legamenti di mantenersi flessibili. L’inconveniente però e sempre dietro l’angolo, e in questo caso si tratta del cloro, un forte disinfettante che viene aggiunto all’acqua delle piscine per renderla più sicura, ma che allo stesso tempo ha la tendenza a seccare la pelle e i capelli. Per questo, è importante prima di entrare in acqua proteggere la pelle del viso, ed eventuali zone sensibili, con una crema effetto barriera. Nella fase post allenamento poi, è necessario fare una doccia per rimuovere i residui di cloro, applicare un siero e una crema idratante sul viso per ripristinare l’idratazione, una crema idratante su tutto il corpo e, soprattutto se avete i capelli lunghi, un impacco nutriente per i capelli.

Per chi va in palestra. Tutte le attività aerobiche, come la palestra, oltre a rassodare il corpo e mantenere la muscolatura in forma, aiutano ad ossigenare la pelle, e in più a perdere peso, bruciando gli zuccheri presi dai depositi di grasso. Il lato negativo dal punto di vista beauty sono tutte le tossine che vengono espulse con il sudore e che poi, se non rimosse accuratamente, rischiano di intossicare la pelle. Il consiglio in questo caso riguarda solo la fase post: fate una doccia per eliminare il sudore e concentratevi sulla detersione del viso, che deve essere pulito con cura,  utilizzando un gadget elettronico ( tipo Clarisonic) e un detergente specifico per il vostro tipo di pelle. Dopo, applicate una crema idratante ricca di acido ialuronico, per restituire alla pelle i liquidi persi con la sudorazione.

Per chi corre. Correre riduce il rischio di malattie cardiovascolari, aiuta a bruciare calorie, e a liberare lo strss da corpo e mente. Il problema di questa attività, quando svolta all’aria aperta, sono i raggi uva, uvb che colpiscono specialmente la pelle del viso, e che causano scottature e invecchiamento precoce. Poi, a tutto ciò si aggiungono smog e inquinamento, che ostruiscono i pori della pelle e rendono il colorito del viso più spento. La routine di bellezza, in questo caso, prevede nella fase pre l’applicazione di una protezione solare con un fattore alto di protezione da stendere sulle zone più esposte (ad esempio viso, braccia e gambe) e nella fase post, un’accurata pulizia del viso con un detergente anti-smog a base di vitamina C, clorella (un’alga ricca di attivi detossinanti), ma anche tè bianco e moringa ( pianta tropicale).