Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: come prevenire la disidratazione della pelle sotto la doccia


Sette prodotti e tre consigli per lavare e idratare la pelle maschile

di Michele Mereu

La doccia è un gesto automatico, che ormai viene fatto quotidianamente, per dare una sferzata di energia al nostro corpo e, in questo periodo dell’anno, utile soprattutto per riscaldare il corpo. Per evitare però che la pelle rischi di disidratarsi, causa acqua e detergenti aggressivi, è necessario adottare alcuni accorgimenti. A questo scopo abbiamo chiesto alcuni consigli alla dottoressa Corinna Rigoni, dermatologa a Milano. Ecco i più importanti da tenere a mente.

Doccia everyday: perché? << Se la pelle non ha una detersione corretta prende un aspetto opaco, perché residuano su di essa delle particelle di smog, di sebo autoprodotto che devono essere rimossi >>, spiega Corinna Rigoni, che aggiunge: << inoltre, il lavaggio va a favorire il turn over cellulare della pelle, ovvero il suo naturale rinnovamento>>. Per una corretta detesione è necessario capire quale sia la propria tipologia di pelle: << Quella più grassa, solitamente, si caratterizza anche a livello olfattivo, per questo è necessaria la detersione quotidiana. L’importante, poi, è non esagerare con il numero di docce durante la giornata, perché quando andiamo a lavarci, oltre allo sporco, andiamo ad eliminare anche il filmidrolipidico, una sorta di vestito naturale che protegge la pelle dagli attacchi esterni, e che va a garantirne sia l’elasticità, sia il benessere >>, racconta la dermatologa.

Detersione e protezione. Come si protegge la naturale barriera della pelle? << Bisogna scegliere i prodotti giusti, non aggressivi, perché già l’acqua porta via un quarto dei lipidi presenti sulla superfice della pelle, con conseguente disidratazione. I detergenti devono essere delicati, rispettare il ph della pelle >>, racconta Rigoni. Quali sono le formule ideali? << Sono quelle dei saponi non saponi, latti, creme, gel, anche con disinfettanti, come quelli a base di clorexidina, perfetti per gli sportivi con una sudorazione importante. << Gli olii hanno affinità con la pelle, rispettano anche quella più sensibile, e non creano attività schiumogena >>, racconta la dermatologa, che aggiunge: << da evitare i detergenti che contengono sls, sles, schiumogeni aggressivi che seccano la pelle, e preferire, invece, formule senza profumi, e nickel tested>>.

Idratare la pelle dopo la doccia. Finita la doccia, l’ideale sarebbe prendersi cinque minuti di tempo per idratare la pelle del corpo: << È uno step importante per facilitare e rafforzare la barriera cutanea. Bisogna scegliere prodotti fluidi o creme idratanti ricchi di acidi insaturi, vitamina E, l’olio d’Argan, l’olio di mandorle, ingredienti pefetti per mantenere la pelle in buono stato di salute >>, conclude l’esperta.