Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: i consigli beauty da seguire dopo i 40 anni


Idratazione e ingredienti specifici per combattere i primi segni del tempo: come prendersi cura della pelle a 40 anni e i prodotti da scegliere

di Eleonora Gionchi

Il processo d'invecchiamento è soggettivo ma, a seconda dell'età, la pelle del viso ha bisogno di cure diverse. Dopo i 40 anni, infatti, è necessario dedicare più attenzione alla propria beauty routine, da seguire per detergenza e trattamenti per mantenere la pelle idratata e aiutare il rinnovamento cellulare. Proprio a quest'età, infatti, la pelle maschile inizia ad assottigliarsi causando le prime rughe e i primi cedimenti. Se non ci avete ancora pensato, è il momento giusto per farlo. Qui alcuni consigli da seguire.

Giocare con la gravità
Niente allarmismi, però, con i 40 anni l’epidermide è all’inizio del suo processo di invecchiamento, ciò vuol dire, semplicemente, che bisogna iniziare a scegliere con attenzione le creme antirughe, contorno occhi ed eventuali sieri e booster, su misura per le proprie esigenze.

E come si scelgono?
La prima caratteristica da cercare nei prodotti è che siano idratanti. L’acqua infatti, unita a tutti gli ingredienti specifici (principi attivi e ingredienti naturali), gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento di un’epidermide giovane, elastica e priva di segni del tempo. Aiuta anche a mantenere lo spessore della pelle, così da evitare cedimenti, senza contare gli effetti della rasatura, azione che mette a dura prova l’idratazione della pelle.
Il secondo ingrediente fondamentale è l’acido ialuronico. Il suo effetto è immediato, distende le rughe fin dalla prima applicazione e, con un'applicazione quotidiana, i segni su viso e contorno occhi appaiono meno evidenti.
Il criterio di scelta di un prodotto cambia anche a seconda del risultato che si vuole ottenere. Spesso l'utilizzo quotidiano di una buona crema viso anti-age è ideale per svolgere un’azione di contrasto contro le rughe, ma a questa si può aggiungere anche un siero o un booster, prodotti che aiutano a potenziare l’effetto. Si applicano tendenzialmente prima, svolgono un'azione ancora più mirata e hanno una concentrazione di ingredienti ancora più elevata.

Il dettaglio da non sottovalutare: lo sguardo. La pelle, in quest’area, è molto più sottile e fragile, quindi c'è bisogno di un’attenzione maggiore. Tendenzialmente in stick e spesso con roll-on, i prodotti per il contorno occhi possono avere un’azione defaticante, anti-ossidante o lenitiva: attenuano borse, occhiaie, i segni della stanchezza e le prime rughe, per uno sguardo riposato e luminoso.