Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: come idratare la pelle grassa d’inverno


Cinque consigli e 10 prodotti per idratare la pelle dell’uomo senza commettere errori

di Michele Mereu

La pelle grassa è una tipologia di pelle molto diffusa tra gli uomini, che spesso si pensa non abbia bisogno di idratazione. Sbagliato, esistono infatti tipologie di pelli grasse che in realtà sono secche, e hanno necessità di ripristinare le proprie risorse idriche. Ecco quindi come prendersene cura in 5 step, seguendo i consigli di una dermatologa.

Detersione delicata. << Se avete la pelle grassa scegliete un detergente delicato, meglio se non schiumogeno, come un gel o un’emulsione, che non vada a intaccare la barriera idrolipidica della pelle, creando il famoso effetto boomerang, ovvero una produzione maggior sebo da parte della pelle che viene sgrassata da detergenti troppo aggressivi >>, spiega la dermatologa Magda Belmontesi.

Texture leggera di giorno. Le nuove texture tengono conto delle esigenze maschili e sono quindi leggere, oil free, in grado di dare una sensazione di freschezza, soprattutto dopo la rasatura. << Per l'uomo l'ideale è scegliere una crema con doppia azione, che possa essere utilizzata sia da dopobarba che da crema per tutto il viso, dall’azione lenitiva, decongestionante e idratante>>, dice la dermatologa. Gli ingredienti su cui puntare? << Estratti termali, plancton termali, acido ialuronico, polvere di zinco sono l’ideale per idratare la pelle grassa ed evitando l’effetto lucido sulla zona fronte, naso e mento>>, aggiunge Belmontesi.

Texture anti-età alla sera. Dopo l’attività in palestra, gli uomini più maturi, e più attenti alla cura della propria pelle, possono applicare  sul viso alla sera una crema specifica plurivalente, con funzione idratante, nutriente, e anti-age. Qui gli ingredienti anti-ossidanti su cui puntare sono la vitamina A, C, E, ma anche sostanze come acido lactobionico e coenzimaQ10.

La maschera, una volta a settimana. << La maschera aiuta ad assorbire e purificare la pelle, aiutando a prevenire inestetismi come pori dilatati, punti neri, grazie anche alle argille di ultima generazione che liberano la pelle dalle impurità, senza seccarla. Le maschere vitaminizzanti (con all’interno pool di diverse vitamine, ndr), invece, cancellano il grigiore dalla pelle, causato da fumo e inquinamento urbano. In più, non ungono ne appesantiscono la pelle oleosa>, racconta la dermatologa.

Punture idratanti. Conosciute con il nome di skinbooster sono la soluzione ideale per chi vuole idratare la pelle in profondità: <<è un trattamento medico di prevenzione e cura della texture cutanea, ideale per trattare la pelle dell’uomo solitamente meno curata, e più aggredita dal gesto quotidiano della rasatura. Una vera e propria cura dermo-medica per ridurre le grinzosità della pelle, e migliorarne idratazione, tono, turgore ed elasticità, senza dare volume>>. Ogni quanto andrebbero fatti gli skinbooster? << L’ideale sarebbe fare un ciclo di tre sedute, una ogni 40 giorni, per garantire un miglioramento costante dell’idratazione della pelle. Meglio se fatte durante l’inverno o alla fine dell’estate>>, conclude l’esperta.