Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: cinque motivi per cambiare il deodorante


Piccoli rossori, eccessiva traspirazione e mancanza di freschezza indicano che è il momento di cambiare il deodorante. Ecco come fare

di Michele Mereu

Il deodorante è uno dei prodotti indispensabili nella beauty routine dell’uomo. Quello ideale deve essere in grado di garantire comfort e freschezza per tutta la giornata, senza possibilità di errore. Ecco cinque segnali che dimostrano che è arrivato il momento di cambiarlo.

Dovete applicarlo più di due volte al giorno. Un deodorante efficace dovrebbe durare per tutto l’arco della giornata, molti invece già a metà mattina, specie in situazioni di stress, iniziano a perdere la loro efficacia e a far passare i tipici odori della sudorazione. Quindi se un deodorante non ha la capacità di mantenere la pelle fresca e asciutta, probabilmente non è quello adatto alle vostre esigenze. In questi casi il consiglio è quello di sceglierne uno che riporti nell’etichetta le indicazioni “a lunga durata” o “ durata 24h”.

Vi causa eruzioni cutanee. Piccole irritazioni e rossori intorno alla zona delle ascelle sono un’indicazione che il deodorante che state utilizzando non è adatto alle vostre esigenze, e che quindi è arrivato il momento di sostituirlo. Molto spesso si tratta di piccole allergie ad alcuni tipi di ingredienti: il glicole propilenico, fragranze, o sale di alluminio. Solitamente basta cambiare deodorante, o sceglierne uno che non contenga questi ingredienti perché la situazione si normalizzi nel giro di pochi giorni.

Le camicie si macchiano sotto ascelle. Se le camice si macchiano sistematicamente sotto le ascelle significa che il deodorante che state usando non fa per voi. I deodoranti antitraspiranti riducono l’odore sgradevole, mentre quelli antitraspiranti aiutano la pelle a rimanere asciutta. Se state già utilizzando un deodorante antitraspirante, ma con scarsi risultati, cambiatelo e sceglietene uno che contenga cloruro di alluminio: potrebbe rivelarsi una valida soluzione per salvare la camicia da antiestetiche macchie di sudore.

Odore sgradevole. Se al problema delle macchie si aggiunge anche quello “olfattivo”, potrebbe essere utile scegliere un deodorante anti batterico. Il sudore di per se non ha odore, sono infatti i batteri e l'umidità i responsabili del cattivo odore. Per risolvere questo problema, è necessario scegliere una formula che contenga sostanze antibatteriche e delle profumazioni utili per mascherare il cattivo odore.

Usi sempre lo stesso deodorante. Così come molto spesso accade con lo shampoo, anche il deodorante perde la sua efficacia se utilizziamo sempre la stessa marca. Questo accade perché il corpo si abitua all'utilizzo degli stessi ingredienti, che dopo un po' risultano essere meno efficaci. Per questo alternate diverse formule tra di loro, in modo da mantenere la stessa efficacia e i risultati a cui siete abituati.