Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomo: 5 errori grooming da non commettere


Una guida per evitare gli errori di bellezza maschile più comuni e i cinque consigli per porvi rimedio

di Michele Mereu

Spruzzare troppo profumo, mangiare le unghie, mettere troppo gel nei capelli, definire eccessivamente le sopracciglia e abbronzarsi senza controllo. Uomini: non c’è nessuna giustificazione per ognuno di questi errori, soprattutto se la soluzione è cosi semplice…

1. Fare la doccia col profumo. È stato amore a “primo olfatto”, e siete fieri del vostro ultimo acquisto in profumeria. Non è detto però che tutti condividano i vostri gusti, per questo è meglio non esagerare con la quantità di profumo che si spruzza la mattina, prima di uscire di casa. Lasciare la scia al nostro passaggio non è sinonimo di grande eleganza (il profumo dovrebbe sentito solo da chi ci sta particolarmente vicino), e soprattutto può dare fastidio a chi non ama i profumi, o comunque non apprezza particolarmente quello che indossiamo (capita).

La soluzione. Il profumo va usato con parsimonia. Se volete che duri a lungo durante la giornata, il trucco sta nell’applicazione, che deve essere fatta scegliendo i punti giusti: collo, polsi, incavo del braccio e petto sono le zone maggiormente irrorate dal sangue, dove le note olfattive risaltano di più. Spruzzate il profumo prima di indossare la camicia, in modo che abbia modo di asciugare senza macchiare i vestiti.

Leggi anche La differenza tra eau de toilette e parfum, e come indossarli

2. Abbronzatura selvaggia. Siamo tutti d’accordo che il pallore effetto lenzuolo non rappresenti proprio il massimo della sensualità, ma attenzione a non esagerare con l’abbronzatura stile naufrago che ha perso tutto (crema solare compresa). La pelle color mattone non va più di moda, soprattutto per una questione di salute.

La soluzione. Optate per un colorito dorato, effetto “pelle sana”: questa è la giusta gradazione di colore che si può ottenere con un’esposizione al sole moderata, fatta applicando una crema con un fattore di protezione alto, o molto più semplicemente usando un autoabbronzante di ultima generazione, che doni un’abbronzatura perfetta ma naturale, anche passando il week-end comodamente in poltrona.

Leggi anche Come abbronzarsi meglio e Tre app per prendere il sole

3. Sopracciglia troppo definite. L’eccesso di zelo nella depilazione maschile ha colpito anche una zona che custodisce da sempre il fascino dell’ uomo, ovvero lo sguardo. Nello specifico l’arcata sopraccigliare, che molto spesso viene depilata con cura maniacale (troppa), tanto da far rimpiangere molto spesso l’altrettanto antiestetico monociglio.

La soluzione. Bastano poche mosse per tenere le sopracciglia ordinate senza commettere antiestetici errori, e senza per forza ricorrere all’aiuto di un’estetista. Munitevi di pinzetta e preparatevi a sopportare un po’ di dolore. L’operazione fondamentale è di rimuovere i peli tra le due arcate, dopo di che passate ai lati alleggerendo leggermente l’arcata solo nella parte inferiore, e mai nelle parte superiore. Se sono troppo folte, si può pensare a sfoltirle con una forbicina e pettinarle con una spazzolina. Tutto qui.

Leggi anche Come tenere le sopracciglia in ordine

4. Troppo gel nei capelli. Gli anni 80 sono passati da un pezzo: basta mettere tutto quel gel nei capelli, che rende la testa off-limits alla vostra fidanzata, e intrappola i vostri capelli, rendendoli duri come il marmo, costringendovi così ogni notte a fare lo shampoo prima di andare a letto.

La soluzione. Optate per uno styling più moderno, scegliendo un prodotto che dia tenuta ma che allo stesso temo permetta al capello di respirare e di muoversi con più naturalezza. Che sia una crema o una pasta fissante, preferite un prodotto non appiccicoso, che nutra il capello e lo profumi. Se poi si elimina facilmente, senza lasciare residui, allora è proprio quello giusto.

Leggi anche Gel per capelli, quale scegliere

5. Mani poco curate. Di tutti forse questo è l’errore che ispira maggiore indulgenza. Perché? Molto spesso dietro a unghie e mani poco curate si nasconde una storia di unghie mangiate, causa stress. Ma non sempre, a volte è solo questione di poca cura. Peccato, visto che le mani sono una delle parti del corpo preferite dalle donne, e un biglietto da visita molto importante anche nel modo del lavoro.

La soluzione. Evitate di mangiare unghie e rimuovere pellicine con i denti – sia per una questione igienica, sia per una questione estetica. Se soffrite di onicofagia rivolgetevi ad un esperto che saprà consigliarvi la terapia giusta, e concedetevi una manicure due volte al mese, fatta da un professionista.

Leggi anche Come smettere di mangiare le unghie