Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Gli sport del 2014


Dal crossfit allo yoga, le discipline maschili dell’anno

di Giuseppe Colica

A gennaio, è tempo di programmare la giusta attività fisica, dopo i party e lo stress da jet lag. Quale allenamento scegliere? L’American College of Sports Medicine (ACSM) di Indianapolis ha stilato la classifica delle tendenze fitness. Ecco il best of del 2014.

In palestra Al vertice troviamo l’High Intensity Interval Training, formula che coniuga sessioni di allenamento intensivo intervallate da brevi tempi di recupero attivo (dove, in pratica, viene eseguito lo stesso esercizio ad una intensità però ridotta). La sua caratteristica è la durata limitata: in genere non più di 30 minuti. Ideale, dunque, per chi ha poco tempo libero. Per gli amanti di questa filosofia di fitness, il  CrossFit è l’allenamento di origine californiana che in mezz’ora stimola la muscolatura di tutto il corpo attraverso la combinazione di movimenti differenti, spostamento di pesi, arrampicate e corsa. Super concentrato è il protocollo Tabata (ideato dall'omonimo scienziato giapponese) che viene oggi eseguito in soli 4 minuti: 20 secondi di allenamento intenso, 10 secondi di riposo per un totale di otto ripetizioni.

In tutte le sue declinazioni, lo Yoga sale di posizione. Dallo Yogalates (disciplina che combina la flessibilità ed il benessere psicofisico dello yoga allo sviluppo muscolare del pilates) al Vyniasa (variante che collega movimenti e respirazione in sequenze fluide, come una danza), al Kripalu (incentrato sulla meditazione e sul riconoscimento delle energie vitali), l’antica disciplina indiana è sempre un ottimo metodo per ristabilire (o mantenere) il giusto equilibrio psico-fisico. Ideale per chi vuole ottenere risultati in tempi più brevi è il metodo Bikram: 26 posture realizzate in ambiente riscaldato a circa 40 gradi (l’elevata temperatura favorisce l’eliminazione di tossine, consente uno stretching più profondo, migliora l’attività cardio-vascolare).

Presenti, inoltre, i "classici" sempre attuali: gli sport all’aria aperta. Dal jogging al kayak, alle arrampicate su roccia, l’allenamento a contatto con la natura rimane il primo ingrediente per un sicuro benessere. Ottimo anti-stress, è la soluzione più facile per combattere i grassi in eccesso, i radicali liberi e per scappare dalla città durante il weekend.   

Rigore, concentrazione e armonia dei movimenti sono gli indiscussi protagonisti.