Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sei Spa top, al caldo e al freddo


Alle Isole Vergini, nello Utah, in Norvegia oppure risalendo il Mekong, sei spa con una particolarità: stanze con una vista mozzafiato

di Eleonora Gionchi

Ben oltre le semplici Spa, queste hanno tutte una particolarità in comune: una vista mozzafiato. Che sia su un mare cristallino, su delle pagode in Myanmar o nel deserto americano, in questi luoghi il benessere ha una marcia in più.

Peter Island Resort & Spa, Isole Vergini
Situato su un’isola privata delle Isole Vergini Britanniche, la spa del Peter Island Resort & Spa è affacciata su uno dei punti più belli, la Big Reef Bay da cui si vede un panorama meraviglioso godibile se si sceglie di fare i trattamenti, anche di coppia, all’aperto sotto il patio delle suite mentre yoga e stretching sono praticati sulla sabbia bianca, all’alba o al tramonto.
La vista in più: Il resort è circondato da 5 grandi spiagge, ognuna con una sua caratteristica, tutti di sabbia bianchissima. Deadman’s Beach è interamente circondata da un palmeto, White Bay Beach è ideale per lo snorkeling mentre Honey Moon Beach è completamente isolata.

Vamizi Island, Mozambico
Al largo della costa del Mozambico, l’isola di Vamizi ospita solo l’omonimo resort interamente circondato da una natura selvaggia. Per questo motivo, Vamizi Island ricalca lo spirito essenziale dell’atollo così come la Spa, il cui menù è formato da pochi ma precisi trattamenti tra cui l’Africology Head Massage e l’Exotic Lime & Ginger Salt Glow, tutti realizzati con ingredienti provenienti dall’isola stessa.
La vista in più: tanto i trattamenti quanto le lezioni di yoga si tengono all’interno della propria villa oppure sulla spiaggia completamente isolati.

Pandaw, in crociera sul fiume Mekong
Una nave dell’epoca coloniale che risale il fiume Mekong alla scoperta di quella che era l’Indocina francese. A bordo, una Spa con personale locale esperto in trattamenti e massaggi originari della cultura Khmer eseguiti con oli essenziali realizzati sul luogo.
La vista in più: la risalita del fiume Mekong, attraverso i paesaggi del Laos, del Vietnam e del Myanmar mentre sullo sfondo scorrono le pagode all’alba o al tramonto.

Amangiri, deserto dello Utah
La Spa dell’Amangiri Resort ricalca le tradizioni dei Navajo: l’approccio è olistico volto a ricercare l’equilibrio interiore e con i quattro elementi della natura. I trattamenti, che possono essere accompagnati anche da un menù a tavola studiato ad hoc, stimolano la circolazione e la bonificazione del corpo.
La vista in più: la spa è totalmente immersa nel paesaggio circostante, i trattamenti possono essere effettuati anche all’esterno con vista sul deserto così come lo yoga.

Le Prince Maurice, Mauritius
All’interno di cabine completamente aperte sulla natura di Mauritius, i trattamenti di U Spa all’interno del Le Prince Maurice sono dei veri e propri rituali che traggono i loro benefici dagli ingredienti naturali provenienti dall’Oceano Indiano, tra cui i fiori di frangipane. Detox, ayurvedico, sportivo - per sciogliere i muscoli dopo le lezioni di golf - sono presenti all’interno del menù della Spa i cui terapeuti li adattano alle proprie esigenze personali.
La vista in più: il resort è situato su una penisola privata quindi la privacy e il silenzio sono assoluti per questo l’esperienza alla Spa è ancora più forte.

Vulkana, Norvegia
Sebbene non offra un ricco menù di trattamenti, la Spa a bordo di Vulkana è molto particolare, sopratutto perché si trova su una barca ormeggiata nel nord della Norvegia proprio di fronte a quelle che sono soprannominate le Alpi norvegesi e perché la vasca idromassaggio è all’aperto davanti alle montagne.
La vista in più: la nave compie giri nella zona permettendo così di cambiare panorama ogni volta che si fa un trattamento e di poter godere delll’Aurora Boreale nella regione artica.