Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sfilate a Londra: i nuovi indirizzi dove rilassarsi


Un trattamento e una rasatura magari accanto a Colin Firth: cinque mete per il relax londinese

di Eleonora Gionchi

Due barberie dall’atmosfera tipicamente british ma con un tocco Made in Italy, Spa per ritrovare il benessere fisico e spirituale e un negozio con 200 varietà di tè, tra cui anche quelli purificanti. Ecco le nuove mete londinesi, da frequentare tra una sfilata e l'altra.

Corinthia Hotel, Whitehall Place
Ha un aspetto quasi avveniristico la Espa Life spa del Corinthia Hotel, con i suoi 3.300 metri quadri: all’interno si possono trovare esperti di medicina cinese, naturopati, osteopati, il tutto per ricercare un approccio medico alternativo. Tra i trattamenti specifici per lui, il massaggio con canne di bamboo che scioglie le tensioni muscolari e rilassa la mente.
Il dettaglio in più: sono previsti anche due pacchetti Gentlemen personalizzati, il Gentlemen’s Topiary che comprende il trattamento viso-corpo, la rasatura, e la pedicure, mentre il Whisky and Wet Shave comprende oltre alla rasatura, al taglio e alla manicure, anche la degustazione di whisky e l’utilizzo della sala cinema.

Huckle the Barber, 340 Old Street
L’atmosfera è quella delle vecchie barberie di un tempo anche se Huckle the Barber è qualcosa in più: situato a Shoreditch, questa è soprattutto un punto di ritrovo per amici e clienti che amano tagli classici, vecchie poltrone e grammofoni. Il tocco italiano? Il locale utilizza esclusivamente shave cream e after shave firmati Proraso. Insomma, il Made in Italy trionfa.
Il dettaglio in più: non solo barba però. Ogni sei settimane artisti locali hanno la possibilità di esporre le loro opere, ogni terzo giovedì del mese vengono messe in scena delle commedie, si tengono dei pop-up di lezioni private per la manutenzione della barba e nell’attesa si possono sorseggiare birra e whisky locali.

Arthur Razor, 12 Churchfield Road
Parla italiano, letteralmente, anche Tony proprietario di Arthur Razor. Frequentato anche da personaggi dello spettacolo (il premio Oscar Colin Firth è tra i clienti affezionati), Arthur Razor è luogo dove fare quattro chiacchiere nell’attesa mentre si leggono quotidiani o magazine indipendenti e ascoltando un mix di musica tra l’indie e gli anni ’80.
Il dettaglio in più: la lista dei trattamenti che comprende sia il viso sia il corpo, come un massaggio indiano che scioglie le tensioni su testa e collo, oppure il rinvigorente per il corpo.

Mandarin Oriental, 66 Knightsbridge
Situato all’interno di un palazzo ottocentesco in stile vittoriano, il Mandarin Oriental ha una Spa soprannominata “Escape to Serenity”. Benchè i trattamenti siano unisex, è però presente una sezione per gli uomini che comprende, tra gli altri, un trattamento con conchiglie bollenti alternate a ghiacciate che permette di sciogliere le tensioni muscolari e prevenire eventuali infiammazioni.
Il dettaglio in più: la Spa è costruita secondo filosofie orientali volte a compiere un viaggio di benessere non solo fisico ma anche spirituale – cromoterapia inclusa.

Twinings, 216 The Strand
Il tea time resta per gli inglesi sempre un momento importante, durante la giornata. All’interno dello storico negozio di Twinings, l’unico al mondo, è possibile trovare tutte le oltre 200 miscele disponibili, tra cui anche le tisane dalle proprietà benefiche e purificanti create con ingredienti naturali seguendo ricette millenarie.
Il dettaglio in più: aperto nel 1706, l’anno di fondazione del marchio, è in pratica rimasto invariato ed è facilmente riconoscibile dall’insegna posta dal fondatore Thomas che raffigura un leone d’oro, tant’è che inizialmente il negozio era noto come Golden Lion.