Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Come scegliere il profumo giusto e sedurla


Romano Ricci, creatore del marchio Juliette has a Gun, svela come conquistare una donna, sorprendendo

di Monica Agostini

Quando si tratta di seduzione, carpire le scelte di un maestro profumiere è già essere a metà strada. Facilita sicuramente la selezione davanti alle numerose proposte di profumi da uomo. Ecco le abitudini di Romano Ricci, creatore del marchio Juliette has a Gun, nel suo racconto. Seducente, con un pizzico di sfrontatezza.

Primo step: prima di un appuntamento, bisogna capire che gioco si vuole giocare. Ovvero, si devono focalizzare i propri obiettivi, la reazione che si vuole ottenere, e decidere così per un profumo o per un altro. Sembrerà irrilevante, ma il profumo fa molto. In pratica, optare per note orientali, legnose o marine implica una reazione da parte della donna da conquistare.

Secondo step: i profumi vanno considerati come accessori. La mia scelta? Patchouli e musk, per stupire con decisione e senza errori. Ma attenzione: bastano poche gocce. Non si deve mai ottenebrare chi sta con noi, soprattutto durante una cena.

Terzo step: se si vuole lasciare senza fiato, davvero, si può osare un profumo femminile – io lo faccio, anche per studiare la reazione di chi mi si avvicina. In questo caso, scelgo la rosa come essenza protagonista, non delicata e leggera, ma in versione profonda e densa. Il consiglio è di saper interpretare la fragranza, senza timore ed esitazioni, e senza paura di osare.