Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Scrub: come scegliere quello giusto


In gel per gli uomini con la barba, con microgranuli per chi invece è sbarbato. I dettagli di una pulizia perfetta

di Eleonora Gionchi

Per una pulizia profondo, da fare una-due volte la settimana oppure tutti i giorni, lo scrub è perfetto. Ecco i migliori per le due macro categorie di uomini: i barbuti e gli sbarbati.

Scrub per i barbuti. Necessità fondamentale degli esfolianti per chi ha la barba è la texture leggera, spesso anche in gel, e priva o quasi di granuli per il motivo puramente pratico di non lasciare residui tra la barba stessa. Nonostante ciò, l’esfoliazione avviene in maniera profonda, così da eliminare le impurità su tutto il viso grazie agli ingredienti. Non solo ma questi scrub vanno anche a idratare l’epidermide così da evitare quella sensazione di “pelle che tira”.

Scrub per gli sbarbati. A differenza dei precenti, questi tipi di scrub hanno invece una texture ricca di granuli o di microsfere che svolgono principalmente due funzioni: non solo quella di rimuovere le cellule morte e quindi di pulire in profondità la pelle, ma soprattutto quella di minimizzare la comparsa dei peli incarniti e di tutte le possibili irritazioni legate alla rasatura e di preparare l’epidermide rendendola più morbida.