Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sei modi per scegliere la giusta crema viso


Anti lucido, di facile assorbimento, multitasking. Consigli per l’uso

di Monica Agostini

Come trovare la texture adatta alle porprie esigenze? Lo spiega a Icon Pedro Catalá, farmacista ospedaliere a Londra, che ha creato la propria linea di prodotti multifunzione, Twelve Beauty .

Pochi prodotti, su misura. Le creme da donna hanno super attivi antietà – e rubarli dal beauty kit di moglie e compagna è certo facile. Ma la pelle maschile è diversa dalla femminile, tra i 30 e i 40 anni. Quindi, meglio spendere tempo e denaro per trovare la texture più adatta.

Selezionare gli ingredienti. L’importante è che ci siano estratti antiossidanti (come foglie di imperatoria, pianta dall’azione astringente), che riducono la produzione di sebo, tipica delle pelli maschili.

Scegliere il giusto pre e dopo barba. L’azione lenitiva, in questo caso, è fondamentale. Meglio le texture in crema o in mousse che ammorbidiscono e riducono l’effetto shock della rasatura.

Di mattina, sempre. Se si ha poco tempo da dedicare alla cura di sé, meglio spendere un minuto del proprio tempo la mattina, prima di uscire, per applicare un siero leggero sul viso. È indispensabile creare uno schermo contro il freddo e contro gli sbalzi di temperatura tra ufficio e il resto del mondo.

Contorno occhi. Dai 30 anni, è consigliato scegliere un contorno occhi ad azione liftante, ma sempre dalla texture leggera, non grassa. L’epidermide, in questa zona, è particolarmente esposta ai raggi Uv e ai movimenti d’espressione. Si attiva così la microcircolazione, si stabilizza la matrice di collagene e di elastina.

SOS, dopo un party. In questo caso, bisogna correre subito ai ripari. Da scegliere, le formule detossinanti che riducono gli effetti di alcol e di poche ore di sonno, che si vedono anche sulla pelle. Il colorito non sarà più spento, le occhiaie saranno ridotte.