Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sapone solido, 15 idee al maschile


La saponetta torna di moda anche per gli uomini, più moderna nel profumo e nel packaging

di Eleonora Gionchi

Per chi ama l’atmosfera d’altri tempi e vintage, la saponetta da usare al posto del sapone liquido è d’obbligo, anche perché stupisce con note anche esotiche e un packaging di design. Insomma, quasi una rivincita per questo prodotto usato fino a qualche tempo fa ormai solo dai nonni.

Per il gentleman classico. Le profumazioni evergreen e che si rifanno alla storica tradizione inglese vanno sempre di moda: la lavanda, l’odore di erba, il geranio, il bergamotto, il tabacco o il cuoio sono tutte note molto classiche, virili e raffinate che hanno il vantaggio di essere adatte per tutto l’anno.

Per chi vuole stupire. Viaggi in terre lontane, richiami all’estate, al mare anche quando fuori è ancora inverno: viaggiare con la mente diventa indispensabile a volte e chi ama le note esotiche e insolite punterà su saponette al profumo di lime delle Indie Occidentali, di fico, di fiori che sbocciano a pelo d’acqua e di bergamotto del Sud Italia. Note fresche e avvolgenti che fanno viaggiare la mente.

Per i neutrali. E poi ci sono quelli a cui non piace che la saponetta abbia un profumo, che preferiscono il lato pratico e comodo del sapone, compatto e facilmente trasportabile, e non badano alla profumazione. Per questi ci sono i saponi senza fragranza o che contengono note estremamente delicate e non invadenti.