Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Il profumo per un appuntamento di lavoro


I consigli di Icon per scegliere la giusta fragranza "da giorno"

di Eleonora Gionchi

Leonardo DiCaprio in The Wolf of Wall Street è certamente il modello di riferimento: sicuro, determinato e in carriera. Per trasmettere queste sensazioni a un incontro di lavoro, il look è fondamentale. E anche la scelta del giusto profumo. Ecco come scegliere la fragranza su misura per il giorno. I consigli vengono da Silvio Levi, presidente di Calè.

I grandi classici. Puntare su ingredienti classici come il sandalo, il vetiver e la lavanda è un successo assicurato. Queste da sempre sono considerate le note maschili per eccellenza. Rassicurano, trasmettono solidità ma anche senso di ordine e pulito e, proprio per questo, predispongono positivamente chi è accanto a noi. 

Per non passare inosservati Se si vuole osare di più, le note orientali, sdoganate ormai anche in Occidente, sono perfette. Zafferano, cumino, zenzero e pepe rosa in testa. Vanno applicate con moderazione, però. E niente oud o incenso, troppo penetranti e intensi, meglio per un appuntamento speciale o un party – ma non per un incontro di lavoro.

Al contrario, se si vuole fare la differenza ma con leggerezza, via libera alle note floreali che fin dal Settecento sono sempre state protagoniste di molte fragranze maschili. Basti pensare alla gardenia o al garofano, al gelsomino, alla tuberosa (così tanto amata dai gentlemen inglesi) o ancora alla rosa. Sono fiori perfetti soprattutto per chi deve incontrare uomini d’affari mediorientali, che da sempre scelgono queste materie prime per le loro fragranze.