Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I profumi da uomo usati dalle donne


Tre note e una categoria di profumi che le donne amano “rubare”. Raccontate da un esperto

di Eleonora Gionchi

Quali sono le note olfattive tipicamente maschili che piacciono tanto alle donne? Perché?
François Hénin, proprietario di Jovoy (marchio e profumeria multibrand di nicchia a Parigi), non ha dubbi: quando una donna sceglie un profumo maschile per se stessa si orienta quasi sempre su tre categorie di note, e una tipologia di fragranza, che la riporta indietro alla sua infanzia.

Le note fougère. Sono quelle più virili in assoluto e questo perché, fin dalla fine dell’Ottocento, hanno caratterizzato i profumi maschili: le note muschiate, di lavanda o di legni, erano le prescelte da ogni uomo. Per questo, moltissime donne amano queste note tuttora: riportano alla mente la loro infanzia.

Le note marine. Sono state, negli anni Novanta, la risposta più giovanile e unisex alle note fougère: gli estratti "acquosi" sono più leggere e meno impegnative, da essere indossate anche in grande quantità, con l’idea di condividere con la propria partner il proprio profumo. Un esempio su tutti è CK One di Calvin Klein, divenuto nell'immaginario comune simbolo d’amore di molte giovani coppie. E ora che le donne sono cresciute questo ricordo è rimasto in loro e continuano a cercare le note marine nei loro profumi – come i giovani amanti.

Le note agrumate. Sono le meno impegnative, molto trasversali e si prestano a mille interpretazioni: d’estate risultano fresche, d’inverno intriganti se rafforzate da legni. Inoltre, sono estremamente eleganti, caratteristica irrinunciabile per molte donne.

Colonia. Non è una nota olfattiva però è spesso scelta dal mondo femminile perché, come le note fougère, rimanda ai ricordi d’infanzia, persino ai nonni. È un prodotto tipicamente maschile ma molto leggero, poco invadente, e proprio per questo è apprezzato dalle donne.

Leggi anche: Dove comprare un profumo e I classici della profumeria maschile