Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Profumi uomo estivi: le note marine, i grandi classici


Calone, accordi oceanici, e acqua slata. Ecco le ispirazioni per i profumi maschili d’ estate

di Eleonora Gionchi

Che sia Oceano Pacifico o Mar Mediterraneo, il mare è da sempre l'ispirazione di molti creatori di fragranze che hanno reso le note marine e acquatiche le protagoniste assolute di molti profumi estivi. Noi di Icon ne abbiamo selezionato 10, tra novità e grandi classici. Eccoli!

L’odore del mare. Tra gli evergreen del genere c’è senza dubbio Acqua di Giò, diventato il profumo marino per eccellenza. L’idea alla sua base è stata infatti quella di ricreare l’odore non solo del mare ma anche dei corpi bagnati dall’acqua salata. Per fare ciò, la nota olfattiva utilizzata è il calone, di origine sintetica, in grado di riprodurre l’odore salmastro. Per dare corposità alla sensazione, molti creatori, poi, aggiungo anche l’odore del sale marino, quello degli spruzzi marini, oltre alle cosiddette note ozonate e iodate, due categorie che all’olfatto riproduco proprio l’odore dello iodio del mare.

Le accoppiate giuste. Nella piramide olfattiva dell fragranze marine si trovano anche note verdi e agrumate: tendenzialmente sono ingredienti che richiamano e ricreano l’illusione di un paesaggio di mare. Qualche esempio? Note come ginepro, aghi di pino, sabbia calda, mirto, limone: danno un accento aspro e leggermente salino alla fragranza esaltando quindi l’esperienza sensoriale. Due ingredienti molto particolari e apparentemente fuori contesto sono l’acqua di anguria e melone i quali però, già come frutto, hanno retrogusto vagamente salato, che ben si abbinano alle note marine.

Per chi, per quando. Le note marine tendono a essere molto facili, si possono usare di giorno o di sera, con generosità, sia in città che in vacanza.