Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Profumi d’autunno: 4 note gourmand


Insolite e che stimolano l’olfatto, rimandano ai ricordi d’infanzia e a viaggi lontani

di Eleonora Gionchi

Puntare sugli ingredienti, quelli della cucina: la vaniglia, il latte, il cacao, il marron glacé e i frutti invernali. Cibo che si ritrova nella piramide olfattiva e, dal solleticare il palato, ora incuriosisce il naso. Sono le note gourmand, audaci e insolite, decisamente non da tutti, ma adatte alla stagione più fredda perché avvolgono e scaldano la fragranza.

L’evergreen: la vaniglia.
È decisamente l'ingrediente più classico della stagione. Dolce senza essere stucchevole, se interpretato nella maniera giusta, è estremamente versatile e lo si può trovare all’interno di un profumo che ricorda l’infanzia o un viaggio esotico. Noi di Icon abbiamo scelto due interpretazioni: in Vanille di Franck Boclet la nota è accompagnata da zenzero e agrumi che donano un twist fresco e insolito mentre in Vanilla Marble di Agonist la qualità è quella del Madagascar e si accompagna a note esotiche come l’orchidea o il legno di sandalo australiano.

Champagne rosé, Cognac, Rum e Gin.
Per gli amanti del buon bicchiere, le note alcoliche sono le ideali: abbiamo quindi selezionato Dom Rosa di Liquides Imaginaires che si apre su un accordo di champagne esaltato dalla pera e dal pompelmo mentre la famiglia Frapin, storici produttori di cognac, ha creato una collezione di fragranze in cui la pregiata acquavite è presente accanto ai chicchi di caffè, alle noci e nocciole e alle spezie. Così come in E di Clive Christian si può trovare la nota di rum esaltata dall’ambra e dall’acero; infine il gin in Les Jeux sont Faits di Jovoy, un profumo ispirato alle icone maschili ed esaltato da angelica, frutta secca e tabacco.

L’infanzia tra latte caldo, caramello, cacao e miele
Sono i ricordi più dolci, quelli della nostra infanzia, solitamente legati a qualche ricetta cucinata dalla nonna o dalla mamma. A volte bastava poco, un po’ di latte caldo, del miele o del cacao, magari del caramello: sono gli ingredienti delle piramidi olfattive di Toscanello di Profumi del Forte e di Matin Câlin di Comptoir Sud Pacifique.

Frutti invernali.
Chi ha detto che d’inverno non ci sono i frutti? Non la pensano così i creatori che scelgono melograno, castagne e marroni glassati, noci e nocciole per le loro fragranze; in Stronger with You di Emporio Armani il marrone è glassato e rende il profumo decisamente insolito mentre in Pomegranate Noir di Jo Malone il melograno è a braccetto con il lampone e il rabarbaro e ancora nell’ultima novità di Womo, Vetivert Chestnut la castagna è protagonista. Le nocciole e il ribes rosso sono invece nella testa e nel fondo di Signature di Aedes de Venustas.