Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I prodotti beauty da viaggio


I 6 indispensabili per il grooming dell’uomo

di Vanessa Contini

Il viaggiatore seriale è sottoposto a un rituale piuttosto stancante: voli brevi, controlli frequenti agli imbarchi e non da ultimo la variante meteo. Affrontare diverse (e avverse) condizioni ambientali, per non parlare della sveglia all'alba, è stressante anche per la pelle. Così più che di un "necessaire", ha bisogno di un kit di sopravvivenza. Perché il basso tasso di umidità e il riciclo dell'aria delle cabine aeree causano secchezza cutanea e non solo.

La soluzione è scegliere prodotti sotto i 100 ml. Il sapone da barba diventa solido e in stick: permette di radersi anche in volo, senza sprechi. Quello di D.R. Harris ha anche una profumazione a base legnosa, così da evitare il dopobarba.

Non può mancare il pettine tascabile, quello di Taylor of Old Bond Street ha i denti levigati e facilita lo scorrimento tra i capelli.

Tascabile è anche il dentifricio, dal sapore di menta e senza fluoro (sempre di D.R.Harris) e indispensabile il deodorante, anche qui in versione stick (di Knize Ten), senza alcol è più delicato e non macchia nemmeno la camicia.

In ultimo due piccoli tesori che tolgono il "grigio" della cabina pressurizzata dal viso: una vera e propria miscela rinfrescante e purificante che ripara la pelle di Kiehl's, da abbinare a un siero contorno occhi (di Aesop) che oltre a non ungere ha un effetto idratante e possiede virtù distensive.