Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I problemi per la pelle in città: sole e inquinamento


Una selezione dei prodotti più adatti per proteggere pelle e capelli degli uomini da sole e smog

di Michele Mereu

Attenti al sole! Questa la principale raccomandazione dei dermatologi in questo periodo dell’anno. Se poi si aggiungono anche sbalzi termici, smog e polveri sottili, la pelle ha più che mai bisogno di essere protetta, specialmente in città.

A differenza che al mare e in montagna, nelle nostre città, causa inquinamento atmosferico, smog ed elettrosmog i raggi solari subiscono una distorsione che fa si che diventino ancora più pericolosi per la salute della pelle

dice il dottor Alex Gezzi, medico dermatologo, docente presso il centro di Cosmetologia dell’Università degli Studi di Ferrara.

Sole e inquinamento diventano quindi un connubio dannoso per la salute della pelle. Ecco come affrontare questo problema.

Cosa fare? Proteggere la pelle dal sole e dalle emissioni nocive della città è fondamentale. Le case cosmetiche vengono incontro a questa nuova esigenza creando formule ad hoc: “Nelle nuove creme pensate per la città vengono inseriti dei principi anti-smog che si aggiungono ai filtri solari, i cosiddetti “filtri urbani” , studiati appositamente per proteggere la pelle sia dai raggi Uva e Uvb, che dalle particelle e microparticelle di smog che si depositano sulla pelle, danneggiandola”, dice il dermatologo.

Perché proteggere la pelle? È importante proteggere la pelle dal sole non solo per evitare i danni del foto invecchiamento: “Quando ci esponiamo al sole andiamo ad intaccare la proteina più importante del nostro organismo: il collagene. Denaturare e destrutturare questa molecola, molto importante per la struttura della pelle, porta ad una conseguente perdita di tono da parte dei tessuti”, dice Gezzi. E rassicura specificando: “Difficile invece andare incontro a forme tumorali passeggiando per la città, per questo sono necessarie somministrazioni di sole massicce e fuori controllo”.

Problema in più. Non solo la pelle ma anche i capelli in città vengono messi a dura prova da raggi solari e smog : “I capelli son formati anch’essi da una proteina, la cheratina, una corazza che forma il capello, e che il sole e l’inquinamento in città possono attaccare, disgregandola con conseguente frastagliamento della struttura del capello”, continua il dermatologo.

Cosa fare per proteggere i capelli? La detersione è il primo step importante per proteggere i capelli. Quindi utilizzare uno shampoo di qualità è importante. "Se è vero infatti che la cheratina viene disgregata da inquinanti e sole, è vero anche che lo stesso avviene se si usano shampoo contenenti tensioattivi troppo aggressivi”, spiega il Dottor Gezzi e continua: “E' possibile inoltre proteggere i capelli anche utilizzando un olio con filtro solare, ma anche creme e balsami appositamente formulati con molecole anti inquinamento”.