Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Olivia Giacobetti e IUNX


Crea profumi per molti brand del lusso. Ora Olivia Giacobetti fonda assieme al padre la sua azienda. Da visitare a Parigi durante le sfilate

di Eleonora Gionchi

Tra i nasi più acclamati, Olivia Giacobetti è anche la mente dietro a IUNX, insolita profumeria parigina dove, tra pareti scure e un percorso olfattivo studiato appositamente, si possono annusare fragranze unisex e disponibili soltanto nella capitale francese.

Come è nato questo progetto?
È uno spazio interamente dedicato al profumo e all’immaginazione, l’idea principale era quella di “sentire” dando totalmente spazio all’olfatto. È così che sono nati i nostri particolari tester, sono fotosensibili e, un po’ come per magia, si illuminano ed emanano la loro fragranza appena ci si avvicina. IUNX è un universo a sé, pensato come un mix tra poesia e modernità.

Lei crea profumi per uomini e per donne: quali sono i più facili da realizzare?
Chissà perché nella nostra cultura tendiamo sempre ad attribuire un’identità sessuale a qualsiasi cosa: i fiore per le donne, i legni e le spezie invece per gli uomini. Personalmente preferisco andare oltre tutto questo anche perché ritengo che, per esempio, una nota legnosa è estremamente più sensuale e misteriosa su di una donna così come trovo più inaspettato un fiore su di un uomo. L’Ether di IUNX è un ottimo esempio: è al contempo caldo e freddo per il mix di mirra e incenso ed è buonissimo tanto per lei quanto per lui. Quindi quando creo un profumo non penso alla persona che lo indosserà, se uomo o donna, ma proprio alla fragranza stessa.

Qual è la sua fragranza iconica, quella che meglio rappresenta il suo stile e il suo lavoro?
Premier Figuier de L’Artisan Parfumeur. Quando ho iniziato questo lavoro i profumi esistenti erano troppo “astratti” per me mentre io cercavo l’emozione, la storia dietro, il momento.
L’albero di fico è sempre stato, e lo è tuttora, il mio feticcio, è legato alla mia infanzia perché ce n’era uno nel giardino della nostra casa e il suo profumo mi ricorda quello del sole. Così, qualche anno più tardi, ho voluto creare una fragranza che rappresentasse l’odore di quest’albero in pieno sole, un mélange particolare di latte, foglie e legni secchi.

L’estate è il fico dunque mentre l’autunno?
L’odore delle foglie secche subito dopo la pioggia in un parco mentre l’inverno ha il classico odore del camino e delle castagne.

I suoi indirizzi segreti a Parigi e New York:
A Parigi ci sono tantissimi luoghi segreti e giardini nascosti, per esempio a pochi passi dal mio laboratorio c’è il Musée de la vie Romantique (16, rue Chaptal): è un luogo tranquillo, fuori dal tempo, ideale per prendere un tè durante l’autunno. Un indirizzo invece total beauty è Oh my Cream (3 rue de Tournon) mentre per gli uomini romantici che amano ancora regalare fiori consiglio Moulié (8 place du Palais Bourbon).
A New York, invece, direi Tamago Skincare (236 East 13th Street) un bellissimo salone di bellezza giapponese, Kalustyan’s (123 Lexington Avenue) perché si possono trovare spezie letteralmente da tutto il mondo e Save Kakhi United (44 Greenwich Avenue) dove si trovano abiti e oggetti insoliti provenienti da tutti gli Stati Uniti.

Il dettaglio in più: IUNX si trova al 239 rue St. Honoré e al 13 rue de Tournon