Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Montagna, quattro consigli prima e dopo lo sci


Arrivare preparati sulle piste da sci con i suggerimenti dell’esperto: riscaldamento, massaggi, alimentazione, e cosmetici ad hoc

di Michele Mereu

Vacanze di Natale, per molti, sono sinonimo di montagna e lunghe giornate da trascorrere sulle piste da sci. Per i meno esperti, ecco i consigli di Lee Mullins, ideatore del programma d’allenamentoWorkshop Gimasyum, presso le spa dei Bulgari Hotel, su come affrontare, prima e dopo, questo sport impegnativo.

Alimentazione

Prima
 << Prima di sciare, è meglio iniziare la giornata con una prima colazione nutriente a base di proteine: le uova strapazzate sono un’ottima scelta, da accompagnare con controno di spinaci cotti e avocado. Questi alimenti vi forniranno la giusta energia per affrontare le piste da sci, e faranno in modo che durante l’attività non si verifichino cali di energia, e attacchi di fame, causati da calo di zucchero nel sangue, tipici di quando si consuma una colazione a base di carboidrati >>.

Dopo
<< Dopo aver sciato, invece, l’ideale è consumare un pasto a base di proteine ​​e carboidrati: ad esempio riso e pollo. Questi due alimenti aiuteranno l’organismo a recuperare le energie spese durante la giornata, favorendo il rilassamento e del corpo e facilitando il sonno notturno >>.

Esercizi

<< Prima di buttarsi in pista, è importante assicurarsi che i fianchi abbiano la giusta mobilità, e che i glutei siano attivi e pronti a dare stabilità alle ginocchia durante la discesa >>.  Ecco due esercizi perfetti per queste esigenze:

Primo esercizio

<< Iniziate sdraiati sulla schiena, con la gamba sinistra sul pavimento. Con entrambe le mani, afferrate la parte superiore del ginocchio destro, e delicatamente avvicinatelo verso il petto: tenete questa posizione per un secondo, dopodiché riportate il ginocchio alla posizione di partenza. Ripetete questo movimento 10 - 15 volte, e poi ripetetelo con l’altra gamba >>.

Secondo esercizio

<< Sdraiatevi sulla schiena, con le ginocchia piegate a 90° gradi e talloni a terra. Portate la gamba sinistra verso il petto, in modo che il ginocchio sinistro sia a 90 gradi, con il piede sinistro in aria. Inizia a fare forza sul gluteo destro, per far si che i fianchi si sollevino dal pavimento e si estendono verso l’alto. Il peso corporeo, durante questo esercizio, deve essere supportato solo dal tallone destro e dalle spalle. Poi, abbassate lentamente i fianchi a terra e ripetere questo movimento 15 volte. Dopo, passate all’altra gamba, e ripetete lo stesso esercizio >>.

Leggi anche Cinque esercizi da fare prima e dopo lo sci

Massaggi

Prima
<< Per preparare il corpo, è possibile dedicare ai propri muscoli  5 minuti di massaggio miofasciale, un tipo di auto massaggio che utilizza un rullo di schiuma ( The Triggerpoint Therapy Grid). Questo contribuirà ad aumentare il flusso di sangue ai muscoli, idratare muscoli e pelle, e aumentare la gamma di movimenti durante la discesa sulla neve>>.

Dopo
 << Il rullo si può utilizzare anche per 5-10 minuti, in fase post sci, per recuperare. In alternativa, è possibile abbandonarsi ad un massaggio specifico che lavori sul tessuto muscolare: contribuirà a migliorare il recupero fisico, in modo da essere pronti per i giorni successivi >>.

Leggi anche Benessere: 4 trattamenti in spa di montagna

Cosmetici ad hoc

Prima
<< Se avete ancora i dolori muscolari dalla precedente giornata, il consiglio è quello di utilizzare un balsamo muscolare, The Lost Explorer, è quello che consiglio. Si tratta di un prodotto tutto naturale, che può essere strofinato sulle spalle, ginocchia, polpacci, piedi e schiena per contribuire a ridurre i dolori e le rigidità muscolari. In più contiene ingredienti che hanno proprietà anti-infiammatorie, utile anche per stimolare il processo di ripresa>>.

Dopo
<< Un bagno con sale Epson è uno dei modi migliori per ridurre il dolore muscolare . Questo non è un sale, ma un composto minerale a base di magnesio e solfato che aiuta i muscoli e il sistema nervoso a rilassarsi, e in più migliora l'idratazione della pelle. In alternativa anche il comune sale da cucina sarà perfetto>>.