Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I migliori brand di cosmesi del 2014


I migliori marchi dell’anno su misura per gli uomini, tra saponi, linee per la barba e per la cura dei capelli

di Michele Mereu

Tempo di bilanci. Come sempre, alla fine di ogni anno, arriva il momento di tirare le somme e ripercorrere l’anno che sta per chiudersi. Noi di Icon abbiamo deciso di farlo anche così, selezionando cinque brand di cosmesi che hanno segnato questo 2014, ognuno per una speciale caratteristica.

1. Il più glocal. La storia di Razor MD inizia negli anni venti quando un immigrato apre la sua farmacia in uno scantinato di newyorkese. Ora, dopo quattro generazioni Scott Saltzman è al timone della storica azienda di famiglia, specializzata in prodotti per la rasatura fatti con ingredienti naturali, ricchi di olii essenziali, privi di sostanza chimiche come parabeni e parraffina. Un brand globale che è riuscito a conservare la sua anima locale.

2. Il più retrò. Ogni prodotto ha un nome evocativo come ad esempio Pommade Virginal o L’eau de la belle Haleine, e un packaging prezioso e retrò, proprio come quelli che il profumiere Jean-Vincent, nella Parigi dei primi 800 utilizzava per confezionare le sue essenze e i suoi aceti profumati. La storia di Buly1803 rivive oggi in chiave contemporanea in rue Bonaparte  con formule moderne che sfruttano le tecniche produttive della cosmesi moderna.

3. Il più fashion. Conosciuto inizialmente solo negli ambienti più cool della moda e del design, Aēsop, marchio australiano nato nell’87, è oggi apprezzato in tutto il mondo, da New York a Hong Kong, pur non avendo mai investito in pubblicità. Tutto merito della qualità dei prodotti e dell’estetica dei suoi famosi “signature stores” che quest’anno hanno ispirato la nascita dei nuovi kit da regalo per la cura di mani, viso e corpo in edizione limitata.

4. Il più eco-sostenibile. Il più eco ma sicuramente anche il brand più colorato quello del Dr Bronner, che a ogni colore dei suoi saponi associa uno degli ingredienti che lo caratterizzano: il verde corrisponde alla mandorla, il giallo agli agrumi, il lilla alla lavanda. L'idea di "un commercio responsabile che rispetti uomo e natura" era la filosofia del suo fondatore, Emanuel Bronner, ebreo tedesco emigrato negli Stati Uniti alla fine degli anni Venti, che rimane ancora oggi la priorità del brand.

5. Il più nuovo. Viene dal freddo il marchio svedese L:A Bruket e forse è proprio per questo che la sua linea è caratterizzata da prodotti destinati a nutrire, proteggere, ammorbidire e guarire le mani, guancia e piedi. Oli, burri e lozioni idratanti, ma anche scrub, saponi e una linea hair-care. Gli ingredienti sono biologici e provengono da tutte le parti del mondo. Dove si acquistano? A Milano nel negozio Parfume By Calé o nello store di Brian & Barry.