Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Un massaggio in ufficio in tre punti


Chi chiamare per allentare tensioni e contratture di spalle e schiena al lavoro

di Michele Mereu

Furono gli americani di Apple i primi a mettere questo tipo di servizio a disposizione dei propri dipendenti. E chissà forse è stata proprio questa la chiave del loro successo. Di cosa stiamo parlando? Del massaggio da ufficio, nuova frontiera dei trattamenti “anti-stress” a domicilio.
Abbiamo incontrato Andrea Manenti, fondatore di Office Massage e importatore, tra i primi, del massaggio da ufficio nel nostro paese, per scoprire i segreti di questa nuova tecnica.

Cosa è il massaggio da ufficio?
Il massaggio da ufficio (o anche chair massage) deriva dal massaggio tradizionale Giapponese, conosciuto con il nome di Ammà,tecnica nata per allentare contratture giornaliere alle spalle, schiena, tratto cervicale, braccia, mani e gambe causate da cattive posture sul posto di lavoro.

Come si svolge? 
Questo massaggio è pensato per essere fatto direttamente in ufficio, su una specifica sedia, chiamata sedia ergonomica. L’operatore porta la sedia con sé per effettuare il trattamento, che dura pochi minuti.
Il trattamento è strutturato in due fasi. La prima fase è quella rilassante, studiata per allentare le tensioni, e favorire il rilassamento, la seconda è quella rienergizzante, che conferisce forza vitale, pronta da essere spesa immediatamente nell’attività lavorativa. In più per potenziare i benefici del massaggio, vengono abbinate ad esso altre tecniche di rilassamento come yoga, meditazione, e workshop finalizzati alla gestione dello stress.

L'alternativa al coffee break. 
Solitamente viene allestita nelle aziende una sala dedicata al massaggio, dove il dipendente sa di potere recarsi per un breve massaggio con il terapista. Il trattamento può essere inserito senza difficoltà nella scaletta lavorativa giornaliera, perché dura più o meno quanto una pausa caffè .