Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Maschere da uomo: le 15 da usare per il cambio di stagione


Come gli uomini possono eliminare la carnagione grigia dell’inverno e preparare il viso all’arrivo della primavera

di Eleonora Gionchi

Se non siete habitué di maschere e affini, questo potrebbe essere il momento buono per provarne una. E il motivo è presto detto: con l’arrivo della bella stagione è necessario rinnovare la pelle togliendole il grigiore invernale.

Perché e quando usarle. Benchè sia un prodotto tipicamente femminile, molti marchi e molte maschere sono pensate anche per le esigenze maschili: oltre a detergere in profondità l’epidermide infatti questi prodotti idratano, aiutano l’eliminazione di eventuali peli incarniti a causa della rasatura e affinano l’epidermide.
Da stendere sul viso 1-2 volte alla settimana, maschere e scrub sono un passaggio fondamentale nella routine maschile; importanti in questo periodo di cambio di stagione perché è ora che il viso ha bisogno di una pulizia più profonda eliminando le cellule morte, rinnovando quindi l’attività cellulare e donando luminosità a vantaggio del grigiore.

Maschera o scrub? La differenza riguarda non solo il risultato che si vuole ottenere ma anche il tempo che si ha a disposizione. La maschera, infatti, prevede un tempo di posa che è in media di 10-15 minuti con il vantaggio di lavorare in profondità. Lo scrub invece svolge un’azione più veloce e manuale perché è un detergente con granuli che, passati sul viso con le mani, svolge un’azione pulente ma più superficiale della maschera.

L’alternativa: in tessuto. Le maschere in tessuto hanno una grande caratteristica, quella di essere molto pratiche: sempre monodose, si applica sul viso il panno imbevuto di prodotto e si lascia agire. Dopo 10 min si toglie il panno e si butta!