Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le mani dimostrano l’età. Come evitare questo problema


Specifiche per combattere i segni del tempo, le caratteristiche che devono avere le creme mani anti età a misura di uomo

di Eleonora Gionchi

È risaputo: sul collo e sulle mani i segni del tempo si notano, eccome. E, soprattutto per le secondo, essendo sempre in primissimo piano è consigliato usare prodotti ad hoc così da rallentare la comparsa di rughe e macchie scure. Per farlo occorre scegliere, semplicemente, la crema mani con azione anti-age che, oltre a idratare la pelle provata dai primi freddi, combatte anche il passare del tempo.

I principi attivi fondamentali. Estratto di semi di mela e di foglie di cappuccina, vitamina E e C, acido ialuronico e salicilico sono alcuni degli ingredienti che una crema mani anti-age dovrebbe avere al suo interno. Ognuno con le sue specificità, alcuni combattono le cosiddette macchie brune causate da una sovrapproduzione di melanina dovuta a un’esposizione ripetuta negli anni sotto i raggi del sole, altri invece svolgono un’azione anti-ossidante e riparano l’epidermide dai danni ambientali o ancora rinnovano la pelle e ne trattengono l’acqua così da mantenerne la luminosità. A ciò si aggiungono anche l'azione idratante o ristrutturante, grazie al burro di karitè che “completa” il lavoro.

Come usarle. Molto semplicemente le creme mani devono essere stese ogni volta che si sente la pelle “tirare”, quando cioè è secca. Questo quindi può avvenire più volte al giorno ma, per comodità, spesso è consigliato usarle la sera, prima di andare a dormire – di notte la crema è totalmente assorbita e si evita così l'effetto unto, poco piacevole in una giornata di lavoro. 

In più: il trattamento in istituto. Della durata di 10 minuti, il trattamento Endermolift Mani di Lpg è consigliato dopo i 40 anni e segue un protocollo estremamente mirato che uniforma il colore dell’epidermide e la idrata in profondità così da rendere le mani più lisce e “rimpolpate” grazie alla stimolazione dei fibroblasti, sono responsabili della creazione del collagene, dell’elastica e dell’acido ialuronico.